124C41+
“124C41+”

Dopo l’esordio degli In Depth With Whales, a distanza di qualche mese rtorniamo a parlare della Stay Home Records, una piccola etichetta indipendente friulana che per l’occasione ci presenta questa nuova e particolare realtà musicale di Terni dall’enigmatico nome 124C41+, uno strano connubio di numeri e lettere il cui recondito significato si svela pronunciando il tutto in inglese, ossia “One To Foresee For One Another” (Colui che guarda per l’altro). Questo loro EP di debutto è stato registrato totalmente in presa diretta ed è composto da un’unica traccia, divisa in tre parti, dal titolo “Tagma”.

In questa lunga suite dalla durata complessiva di circa venti minuti, i 124C41+ costruiscono il loro sound sull’alternarsi tra momenti di quiete incentrati sulle bellissime melodie di synth di Edoardo Inachis, puntualmente arricchite dal wall-of-sound chitarristico di Matath Yah e dall’ottima sezione ritmica formata da Om (basso) e Leonardo (batteria), ed esplosioni rumoristiche tendenti al Blackgaze e culminanti nelle disperate screaming vocal di Matath Yah. Per certi versi questi 124C41+ non si discostano in linea teorica da quanto recensito qualche tempo fa con i Valuna. La differenza sostanziale tra le due band sta nel fatto che, se gli ultimi mantengono una forte omogeneità a livello di atmosfere oltre che una forte componente melodica nelle linee vocali e di chitarra, i nostri tendono invece a spezzare continuamente il loro flusso sonoro, creando così dei forti contrasti. Le tre parti di “Tagma” riescono comunque a dare vita ad un bel lavoro che però necessita di essere scoperto lentamente, proprio perché ricomporre queste trame sonore disperse richiede un certo tempo. Per il resto, la produzione fornisce un sound caldo ma anche con le giuste tonalità oscure, e, sebbene le screaming vocal di Matath Yah non mi piacciano molto, tutto sembra funzionare per il meglio. Chiudo segnalando agli interessati che l’EP è disponibile al download gratuito nella pagina Bandcamp del gruppo.

BRIEF COMMENT: In their self titled debut EP, the italian band called 124C41+, a strange sequence of numbers and letters that means “One To Foresee For One Another”, shows a long three-part suite that takes the listener through soft and liquid atmospheres that disrupt themselves in dark and violent section. “Tagma” is a track that surely needs its time to be assimilated, but I think the final result is quite good, especially since it’s a debut.

Contatti: Facebook
Etichetta: Stay Home Records
Anno di pubblicazione: 2015
TRACKLIST: 01. Tagma I; 02. Tagma II; 03. Tagma III
Durata: 19:49 min.

Autore: KarmaKosmiK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.