AEGRUS
“Devotion For The Devil”

Nonostante le decine e decine di richieste che arrivano ogni mese, di tanto in tanto mi piace ancora andare alla ricerca di qualche band interessante. Può capitare così di scovare, tra innumerevoli gruppi fatti con lo stampino e album fotocopia, delle piccole perle che non meritano di scivolare via inosservate, come è ad esempio il caso di questo “Devotion For The Devil” dei finlandesi Aegrus, un duo attivo dal 2005 con alle spalle solo una serie di demo ed EP. Diciamolo fin da subito, questo full length di debutto vede i nostri alle prese con un Black Metal che risente neanche troppo velatamente dell’influenza della scena della loro terra (ma poteva essere diversamente?), Sargeist, Behexen e Satanic Warmaster in primis, ma riesce a farlo in una maniera che non lo rende assolutamente mai pedissequo e ripetitivo. Oltre ad una sottile vena melodica del riffing, aspetto quasi imprescindibile per donare ai pezzi un’aura ancor più morbosa, gli elementi che riescono a creare un’atmosfera malsana e allo stesso tempo a far si che questo lavoro sia tutt’altro che monotono sono sicuramente le incursioni in territori al limite ora del Death ora del Thrash e la scelta di ricorrere di tanto in tanto ad un cantato che mi ha riportato alla mente gli Emperor di “Inno A Satana” (vedi “Impaled I.N.R.I.” e “Blood For The Master”). Anche sul fronte della produzione i finlandesi hanno saputo fare un più che eccellente lavoro, calibrando al meglio un bilanciamento che, pur presentando quella lieve patina di marciume indispensabile per questo tipo di sonorità, riesce a mettere in evidenza i singoli strumenti, non affogandoli, come spesso succede, in un marasma sconclusionato al limite della cacofonia. Insomma, qua la sto tirando decisamente troppo lunga, perché la storia è presto detta: “Devotion For The Devil” è uno dei migliori album Black Metal da un bel po’ di tempo a questa parte, con pezzi travolgenti e imperdibili come la title track, la già citata “Impaled I.N.R.I.”, “Necromantic Rites” e “Wolves Of The Luciferian Light”, per limitarmi ai miei preferiti, che lo pongono di diritto tra le migliori uscite dell’anno e che fanno degli Aegrus una band molto promettente da non perdere assolutamente di vista.

BRIEF COMMENT: Although it’s highly inspired by Sargeist, Behexen and Satanic Warmaster‘s sound, Aegrus‘ first full length “Devotion For The Devil” is an astonishing album that’s way better than the last releases of these bands thanks to seven killer tracks that will remain impressed on memory since first listening. Black Metal at its finest.

Contatti: Facebook
Etichetta: Drakkar Productions
Anno di pubblicazione: 2015
TRACKLIST: 01. Worship Of The Serpent; 02. Devotion For The Devil; 03. Impaled I.N.R.I.; 04. Blood For The Master; 05. Necromantic Rites; 06. Wolves Of The Luciferian Light; 07. Katharsis with Horns
Durata: 42:16 min.

Autore: Iconoclasta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.