ANDREA MAININI
“Ocean”

Questo “Ocean”, debutto in autoproduzione del polistrumentista Andrea Mainini, è un lavoro che sin da subito mette in chiaro che le sue radici risiedono nel Post-Rock più tradizionale, ossia quello di maestri del genere quali Mogwai o Explosion In The Sky. Tuttavia, questo suo volersi mantenersi saldamente all’interno dei confini di questo genere è per nostra fortuna solo un aspetto di facciata, dal momento che con il crescere degli ascolti si evidenzia quanto la musica di Andrea risulti influenzata da molteplici stili. Certo, la traccia di apertura “Post-Trauma” con il suo crescendo da manuale o il lento scorrere di “Sunny Day” potrebbero certamente far pensare l’esatto contrario, eppure basta andare oltre ed ascoltare “Mindfulness” per comprendere quanto il suo mastermind sia affamato di nuovi input. Infatti, in questo brano è possibile ascoltare vaghe sfumature Progressive, nonché un ottimo lavoro alla batteria di Andrea Bonzini, con il suo incedere quasi tribale. Un altro brano ricco di personalità è senza alcun dubbio “Ocean”, che invece esplora senza alcuna paura il suo lato più melodico, e complice anche il sax di Hugo Lee, ne esce fuori la migliore traccia del lotto. Certo, molte scelte stilistiche risulteranno abbastanza scontate per chi mastica molto questo genere, ma non per questo sono da considerare meno godibili, e per quanto possa sembrare banale una traccia come la conclusiva “Let Them Go”, è davvero facile lasciarsi cullare dalla dolce voce dell’ospite Ivy Marie e dal flebile fluire della chitarra di Andrea. Forse un pizzico di personalità e capacità di osare in più avrebbero certamente dato maggior linfa a questo “Ocean”, ma essendo comunque un debutto ci si può tranquillamente accontentare. La sostanza c’è tutta e per migliorare abbiamo ancora tempo, bene la prima. 

Contatti: Facebook
Etichetta: Autoprodotto
Anno di Pubblicazione: 2021
TRACKLIST: 01. Post Trauma; 02. Mindfulness; 03. Ocean; 04. Sunny Day; 05. Silent Love; 06. Let Them Go
Durata: 35:10 min.

Autore: KarmaKosmiK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.