ARCANUM INFERI
“Ars Hermetica”

Provenienti dalla calda ed assolata Sicilia, i catanesi Arcanum Inferi giungono al debutto sulla lunga distanza con questo “Ars Hermetica”, pubblicato per conto della neonata label italiana Black Orgon Records. Direttamente ispirato dalla medesima opera attribuita al grande alchimista del passato Ermete Trismegisto, gli Arcanum Inferi veicolano il loro interesse per l’occulto e le arti magiche attraverso un Black Metal tagliente e lineare, che potrebbe riportare come stile ai primi lavori dei Dark Funeral. La stessa produzione, fatta di chitarre sporche e zanzarose, ma controbilanciate da un basso e batteria abbastanza nitidi e ben definiti, sembra riportare le lancette dell’orologio ai primi anni ’90. Lo stesso scream di Baram, molto acuto e tirato, sembra ricordare molto lo stile di Abbath prima maniera. Un influenza questa degli Immortal, specialmente quelli di “Diabolical Fullmoon Mysticism”, che esce fuori anche in ambito compositivo nei momenti in cui la band sembra voler tirare un pochino il freno per concentrarsi maggiormente sui mid-tempo, come nel caso di “Fructus Interdictus”.

Difficile riuscire a tirare fuori da questo “Ars Hermetica” un qualche tipo di high-light o comunque un brano che emerga di più rispetto agli altri, poichè il disco sembra essere stato concepito come un unico monoblocco da assorbire tutto d’un fiato. Certo, le due tracce iniziali “Aeterna Damnatio” e “Furor Melancholicus” sembrano uscire leggermente allo scoperto rispetto alle altre, ma probabilmente è semplicemente dovuto all’iniziale effetto detonante del disco. Tuttavia, un grosso punto in favore del lavoro è la non presenza di filler di nessun tipo, segno che la band siciliana ha lavoro molto e bene sulle singole tracce del disco. Che altro dire? Confermo il personale supporto al Arcanum Inferi e vi lascio alla loro intervista…

BRIEF COMMENT: “Ars Hermetica” is the debut album from Arcanum Inferi, which propose a swedish-inspired Black Metal, dedicated to the mystical figure of Hermete Trismegistus. “Ars Hermetica” is a monolith made of sharp guitar riffs and high screaming vocals, maybe not provided of some kind of highlights, but that maintains itself solid and compact for its total lenght.

Etichetta: Black Orgon Records
Anno di Pubblicazione: 2012
TRACKLIST: 01. Praeludium; 2. Aeterna Damnatio; 03. Furor Melancholicus; 04. Obscura Nox Ad Inferos; 05. V.I.T.R.I.O.L.; 06. Fructus Interdictus; 07. Tabula Smaragdina; 08. I.N.R.I.; 09. Silvae Viridies
Durata: 41:24 min.

Autore: KarmaKosmiK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.