BLACK FAITH
“Jubilate Diabolo”

Nonostante un lungo periodo di attività che si avvicina a superare il decennio, i pescaresi Black Faith possono contare su una discografia veramente ridotta al minimo. Infatti, nati inizialmente come cover-band dei Marduk sotto il nome di Seirim, la band capitanata dal cantante e chitarrista Snarl V.R.J. ha realizzato un unico demo nel 2006 (“Proclaim My Victory”), seguito quattro anni dopo da una promo version, riservata ad etichette e webzine, di questo “Jubilate Diabolo”. Questa ultima scelta sembra aver dato ragione ai Black Faith, dal momento che oggi ci troviamo qui a parlare del full-lenght vero e proprio, realizzato sotto le insegne della nostrana Mother Death Productions.

Strutturati come quartetto, dove, oltre al leader ed unico songwriter Snarl V.R.J., ci sono il chitarrista ritmico Vinterblot e la sezione ritmica formata da Acheron (basso e backing vocal) e Hyakrisht, i Black Faith propongono in questo loro debutto sulla lunga distanza una propria interpretazione dello Swedish Black Metal. Infatti, affianco alle tipiche rasoiate in stile Marduk o Dark Funeral, la band pescarese mostra anche una interessante predisposizione verso i mid-tempo, come l’interessante “Thy Vital Breath” con le sue forti influenze Dissection, o la fangosa “Black Nocturnal Lithurgy”, più accostabile alle ultime uscite in casa Marduk, ottenendo come risultato quello di riuscire a sfuggire un pedante copia-incolla, nonostante una certa monoliticità attraversi tutte le sette tracce presenti in questo “Jubilate Diabolo”. La produzione, curata dagli Underroom Studios, si presenta come un fattore di vantaggio per la band, poichè, nonostante un suono estramente curato e rifinito, si evita l’odierno effetto plastica e l’ottimo mixaggio dei singoli strumenti crea un wall-of-sound non indifferente. Inoltre, ritengo che sia importante anche segnalare la prestazione vocale di Snarl V.R.J., monotimbrica ma sempre dentro al pezzo.

Nonostante sia lontano dall’essere un lavoro imperdibile, “Jubilate Diabolo” è comunque un lavoro che colpisce al primo ascolto grazie a brani che, seppur un po’ troppo derivativi dai maestri svedesi, risultano essere ben costruiti e sempre dotati di quel riff pronto a rimanerti scolpito nella testa (un esempio ecclatante è la title-track). Se la band riuscirà in futuro a distaccarsi sempre di più dai propri padri putativi, senza però perdere le proprie peculiarità che contraddistinguono questo “Jubilate Diabolo”, potremo trovarci tra le mani un ottimo act pronto ad imporsi anche all’estero.

BRIEF COMMENT: “Jubilate Diabolo” is an interesting debut album by italian Black Faith, which propose a personal version of Swedish Black Metal avoiding the continuous and fast hammering in the style of Marduk or Dark Funeral through the use of recurring mid-tempos.

Etichetta: Mother Death Productions
Anno di Pubblicazione: 2013
TRACKLIST: 01 My Walk In The Dark; 02 Beyond The Night; 03 Seduced By The Evil One; 04 Thy Vital Breath; 05 Padre Mithra; 06 Burnt Flesh Sculptures; 07 Black Nocturnal Lithurgy; 08 Jubilate Diabolo
Durata: 44:56 min.

Autore: KarmaKosmiK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.