BUIOINGOLA
“Il Nuovo Mare”

Questo “Il Nuove Mare” è un lavoro destinato quasi certamente a finire sulla mia top list di fine anno, ed è veramente un peccato che il terzetto italiano, nonostante i buoni riscontri del disco, abbia già annunciato il proprio scioglimento. Infatti, la qualità delle idee presenti ed il suono particolare che avvolge i loro brani era la dimostrazione totale di una band decisamente molto al di sopra della media, che se ne fregava altamente degli steccati di genere, pur di raggiungere l’obiettivo, ossia sbatterti in faccia il proprio mal di vivere. La chitarra di Diego Chuhan ha forti retaggi Black, sia come suoni che come riffing, ma ad essa si oppongono i ritmi ferocemente tribali di Thomas Gianardi, che ricorre spesso a suoni e loop campionati. Al basso di Omar Bovenzi tocca invece l’arduo compito di fare da trait d’union, fornendo un solido background sonoro che sottolinea e completa le mutevoli variazioni atmosferiche della band. Ma non è finita qui, poichè se i Buioingola rilasciano schegge di rabbia di rara potenza e bellezza, i synth e i loop sonori presenti in larga scala creano l’effetto esattamente contrario, ossia far implodere tutto nel mare oscuro del titolo. Un viaggio senza fine nel proprio dolore interiore, dove alla fine “niente, non resta niente, solo il rifiuto”. Capolavoro.

BRIEF COMMENT: “Il Nuove Mare” is a masterpiece in which Buioingola merges many elements coming from very different genres such as Black and Industrial. One of the best albums of the year so far even though it’s truly a pity that the italian band has already split up.

Contatti: Facebook
Etichetta: Sentient Ruin Laboratories
Anno di pubblicazione: 2017
TRACKLIST: 01. Polvere; 02. Latenza; 03. Irriconoscibile; 04. Attesa; 05. Eclisse; 06. Silenzio; 07. Il Giorno Dopo
Durata: 30:53 min.

Autore: KarmaKosmiK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.