DARKENHÖLD
“Memoria Sylvarum”

La fascinazione verso un Medioevo idealizzato e carico di suggestioni epiche ha sempre trovato nel corso degli anni terreno molto fertile tra numerosi gruppi Metal, non da ultimi i Darkenhöld, una band francese che abbiamo già avuto modo di ospitare sulle nostre pagine virtuali e che ora ritorna a far sventolare in alto il proprio vessillo. Per chi tra di voi si fosse perso i loro precedenti lavori, i transalpini sono tra i più convincenti fautori di un Black Metal in bilico tra influenze Symphonic e slanci in odore di Epic, non disdegnando brevi passaggi acustici come pure fraseggi di pregevole fattura nei vari assoli che impreziosiscono le composizioni. Continua a leggere

DARKENHÖLD
“Castellum”

A poco meno di due anni dalla pubblicazione dell’ottimo “Echoes From The Stone Keeper”, i Darkenhöld tornano a farsi sentire con un nuovo full length, il qui presente “Castellum”. Anche se in questo loro terzo episodio discografico i transalpini continuano ad essere fautori di un Black Metal a tinte medievaleggianti intriso di epicità e dalla forte ascendenza melodico/sinfonica, con i primi Satyricon, Emperor e Summoning come punto di riferimento, c’è da dire che già ad un primo ascolto si può sentire un ulteriore miglioramento a livello di songwriting, sempre più volto verso sonorità e soluzioni personali, Continua a leggere

DARKENHÖLD
“Echoes From The Stone Keeper”

Formatisi nel 2008 per volontà del chitarrista, bassista nonché tastierista Aldébaran (già negli Artefact) a cui si sono affiancati Cervantes alla voce e Aboth alla batteria, i francesi Darkenhöld giungono alla pubblicazione del secondo full-length avendo alle spalle una serie di uscite (per la precisione tre split e l’interessante debutto “A Passage To The Towers”) che ne hanno messo in mostra le buone doti compositive. Continua a leggere