DAWN OF A DARK AGE
“The Six Elements, Vol. 5 Spirit / Mystères”

Tra i dischi lasciati a macerare lentamente nel corso di questi ultimi mesi c’è anche questo atteso ritorno del buon Vittorio Sabelli e del suo progetto Dawn Of A Dark Age. Persa la possibilità di poter mantenere le sue strette scadenze semestrali a causa della mancanza di una solida label di supporto, Vittorio al termine di una lunga ricerca ha trovato il giusto sostegno necessario nella label americana Razed Soul Productions, che lo scorso marzo ha rilasciato i due episodi conclusivi della sua serie “The Six Elements”, accorpando insieme gli episodi finali di “Spirit” e “Mystères”. Ad accompagnare il polistrumentista Vittorio in questo suo viaggio finale, troviamo nuovamente il valido supporto dietro le pelli di Aeternus (Handful Of Hate e Maerormid) e la presenza alle vocals di Luca Del Re (Silvans), con l’aggiunta anche di P-Kast alla viola e Marco Molino alle percussioni e marimba. Continua a leggere

DAWN OF A DARK AGE
“The Six Elements, Vol. 4 AIR”

Visto l’importante salto di qualità fatto con il precedente “The Six Elements, Vol. 3 FIRE”, una release con cui il mastermind Vittorio Sabelli è riuscito finalmente a realizzare pienamente la particolarissima visione di un Black Metal immerso completamente in un contesto di pura avanguardia musicale, non potevo non dare piena priorità a questo nuovo quarto capitolo. Questo “The Six Elents, Vol. 4: AIR” presenta subito diverse novità, soprattutto in ambito di line-up, con l’arrivo alla voce di Lys degli Enisum, qui già ampiamente incensati grazie al loro ultimo “Arpitanian Lands”, e, soprattutto, con l’ingresso di un batterista in carne ed ossa come Daniele Tasciotti in arte Aeternus, drummer già attivo in band del calibro di Handful Of Hate e Massemord. Continua a leggere

DAWN OF A DARK AGE
“The Six Elements, Vol. 3 FIRE”

Dopo lo speciale estivo dedicato agli Azaghal, è tempo anche per noi di riprendere la penna in mano per un’altra stagione ricca di recensioni ed interviste. E si riparte alla grande col terzo capitolo del progetto di Vittorio Sabelli firmato Dawn Of A Dark Age. Sempre molto puntuale come suo solito, a sei mesi di distanza dal precedente “The Six Elements, vol. 2 WATER”, ecco che Vittorio pubblica il terzo capitolo di questa “saga degli elementi”, questa volta con il fuoco come protagonista, ricorrendo per l’occasione all’aiuto dello screamer finnico Raato e della vocalist tedesca Antje Palka. Il lavoro si apre con le dolci note arpeggiate di una chitarra in “Awakening The Old Flame”, una malinconica intro in cui fiati e violoncello vanno ad arricchire una melodia struggente, prima che il crepitare di un fuoco chiuda tutto e lasci spazio alla successiva e complessa “Enonga’s Bells 1566 A.D.”. Continua a leggere

INTERVISTA DAWN OF A DARK AGE – “Eurynomos”

Dopo l’uscita dei primi due episodi e in attesa del terzo capitolo di una tanto interessante quanto ambiziosa esalogia incentrata sugli elementi naturali, Hypnos Webzine è andata ad incontrare Eurynomos, mastermind dei Dawn Of A Dark Age. Ecco le sue parole. Continua a leggere

DAWN OF A DARK AGE
“The Six Elements, Vol. 2 WATER”

Puntuale come il miglior orologio svizzero e pienamente rispettoso della sua stretta scadenza semestrale, ecco ritornare sulle nostre pagine il polistrumentista Vittorio Sabelli, in arte Eurynomos, con la seconda release del suo ambizioso progetto Dawn Of A New Age. Dopo un interessante ma forse ancora non pienamente maturo lavoro di debutto, è giunto il turno di questo secondo volume, pubblicato il primo gennaio di quest’anno, che viene dedicato all’acqua. Ad accompagnare Eurynomos in questo nuovo viaggio musicale, troviamo come sempre le rabbiose vocal di Buran, oltre che tale P-Kast impegnato alla viola e violino. Continua a leggere

DAWN OF A DARK AGE
“The Six Elements, Vol. 1 EARTH”

Un progetto quanto mai ambizioso questo del duo Dawn Of The Dark Age, che prevede una serie di sei release, ognuna con sei brani, dedicate ai cinque elementi (terra, acqua, aria, fuoco e spirito) più un elemento aggiuntivo e da pubblicarsi entro il primo Luglio del 2017. A dare vita a questo progetto c’è il polistrumentista Eurynomos, che viene aiutato nelle screaming vocal dal cantante e chitarrista degli Athanor, qui presente con il nome di Buran. Il primo elemento che viene trattato in “The Six Elements, Vol.1 EARTH” è proprio la terra, descritto attraverso un Black Metal dalle tinte malinconiche molto debitore sia ai Drudkh che al Black finlandese in generale, mescolato con interessanti elementi Folk ed Avantgarde, come per esempio l’uso del clarinetto e del sassofono. Continua a leggere