EVOCA
“Val D’Inverno”

Un debutto decisamente ambizioso il qui presente “Val D’Inverno” della one-man band veneta Evoca. Questa tape, limitata soltanto ad ottantanove copie autoprodotte e corredata da un artwork molto accattivante, presenta un unico brano della durata di quasi mezz’ora. Le uscite monotraccia, ma in generale anche i brani dalla durata esagerata, si sa che sono delle brutte bestie da pelare, sia da parte di chi recensisce, ma soprattutto dalla parte del compositore, che deve riuscire a trovare un perfetto equilibrio tra organicità strutturale e variazioni, cosa che è tutt’altro che semplice da realizzare. Indubbiamente ad S., la mente dietro al progetto, coadiuvato nelle parti di batteria dal session man P., non si può certo dire che manchi il coraggio per poter affrontare una tale sfida, a cui si aggiunge l’ulteriore e innegabile difficoltà dovuta al fatto che questo “Val D’Inverno” è interamente strumentale. Continua a leggere