IL MALPERTUGIO
“Songs Of Hope And Hatred”

Dopo le atmosfere desertiche dei Grave, continuo ad occuparmi di Stoner con questo gruppo originario di Caserta avente il curioso monicker de Il Malpertugio. Fatto partire questo “Songs Of Hope And Hatred”, le prime note dell’opener “I Am The Black Blues” fanno presagire un ennesimo clone dei sempiterni Kyuss, ma in realtà basta aspettare qualche altro secondo per sentire all’interno delle loro influenze i primi Orange Goblin. Infatti, i nostri non limitano il proprio campo di azione alle tipiche sonorità desertiche dello Stoner, ma tendono anche ad ampliarle e a mescolarle con dei passaggi più movimentati e parecchio influenzati dal Blues. Basta ascoltare l’omonima traccia “Il Malpertugio” e risulta quasi impossibile non pensare ad un sound quasi Hard Rock. Continua a leggere