MAERORMID
“XIII”

Ad oramai cinque anni da “Zenit”, tornano sulle nostre pagine col loro secondo lavoro sulla lunga distanza i perugini Maerormid, una band che non ha mai fatto dell’immobilismo sonoro la propria cifra stilistica. In questo loro vecchio/nuovo “XIII”, si tratta infatti di un album uscito nel maggio 2016 ma ripubblicato di recente dalla label polacca Via Nocturna, i nostri si addentrano in lidi Black/Doom in cui compaiono anche vaghe influenze Death alla primissimi Katatonia, quando non ascendenze dal sapore Dark Ambient. L’idea di ricorrere anche all’ausilio di un violino per accompagnarci in questo viaggio in cui a farla da padrone sono le sonorità cupe e soffocanti si rivela, se non originale, quantomeno efficace nel dare al tutto quel tocco in più di inquietudine e di malata atmosfera, non suonando infatti come un abbellimento pomposo ma avvicinandosi più agli stranianti lamenti, passatemi il termine, riproducibili con un theremin. Continua a leggere

MAERORMID
“Zenit”

A due anni da “Abissi” ecco apparire “Zenit” , il nuovo lavoro di Maerormid, creatura nata dalla mente di Midgard. Dopo gli esordi di matrice Dark Ambient (“Silenzi Nel Vuoto” e l’omonimo EP), e le sonorità Avant-garde di “Abissi”, con questo EP Maerormid cambia nuovamente le carte in tavola, sfociando in una originale miscela di Post Black Metal e Rock, mostrando ancora una volta una padronanza ed un eclettismo nel songwriting che in pochi possono permettersi. Continua a leggere