VEKTOR
“Terminal Redux”

Se la settimana scorsa è stata la volta dell’arrivo proprio in extremis dei Ripper nella mia classifica di fine anno, pochi giorni dopo è toccato ai Vektor. Ironia della sorte, questo “Terminal Redux” non è neppure giunto come un fulmine a ciel sereno, tant’è che mi ero ripromesso di sentirlo da un bel po’ di tempo a questa parte, ma fatto sta che soltanto per un puro caso non ho corso il rischio di scordarmene completamente. Siamo d’accordo, non sarebbe stata una negligenza catastrofica, certo che no, ma da ascoltatore terminale di musica, mi sarebbe dispiaciuto parecchio non parlarvi in tempo utile di una delle migliori uscite dell’anno appena trascorso (per la fredda cronaca, più lo ascolto e più mi pento di non averlo in cima alle mie preferenze). Ma riavvolgiamo un attimo il nastro e cerchiamo di capire che cos’ha questo “Terminal Redux” di così tanto speciale. Continua a leggere