COMACOZER
“Kalos Eidos Skopeo”

Davvero instancabili gli australiani Comacozer, che a nemmeno un anno di distanza dall’ottimo exploit di “Astra Planeta”, ritornano a raccontarci le loro ultime esperienze psicotrope e relativi trip mentali col qui presente “Kalos Eidos Skopeo”. Questo nuova fatica, ancora una volta uscito sotto l’egida della Headspin Records, mostra una prima e importante novità innanzitutto a livello di line-up, con l’ingresso del nuovo tastierista Frank Attard, a cui spetta il compito di ampliare e dare profondità alle atmosfere create dalla band. Infatti, sin dall’opener “Axis Mundi”, si nota come i Comacozer, per questa loro fatica discografica, abbiano puntato quasi esclusivamente sull’aspetto psichedelico del loro suono, fatto di chitarre ricche di effetti e dal forte sapore orientaleggiante, con il lato più prettamente Stoner che viene ulteriormente messo un pochino da parte. Ma d’altronde questo “Kalos Eidos Skopeo”, come anche rappresentato bene dalla evocativa artwork, è un disco che potrei definire da meditazione, poco interessato a seguire una predefinita forma standard di canzone, quanto piuttosto ad indurre uno stato ipnotico che permetta di liberare la mente dell’ascoltatore verso nuovi ed inaspettati orizzonti mentali. La produzione è praticamente perfetta, molto calda e pronta a sottolineare ogni sfumatura della band. A livello personale, pur avendo apprezzato molto anche questa uscita, la vedo come un piccolo passo indietro rispetto al suo predecessore “Astra Planeta”, che ritengo ancora essere maggiormente a fuoco come sviluppo delle singole tracce, essendo decisamente meno ripetitivo. Tuttavia, non posso che confermare quanto questo “Kalos Eidos Skopeo” abbia mantenuto i Comacozer su livelli decisamente alti.

BRIEF COMMENT: In “Kalos Eidos Skopeo”, Sydney-based band Comacozer has partially put aside the Stoner influences of “Astra Planeta” in favor of a more Psychedelic approach, giving birth to a very nice hypnotic trip.

Contatti: Facebook
Etichetta: Headspin Records
Anno di pubblicazione: 2017
TRACKLIST: 01. Axis Mundi; 02. Nystagmus; 03. Hylonomus; 04. Enuma Elish
Durata: 52:47 min.

Autore: KarmaKosmiK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.