CORPS-SANS-ORGANES
“Deleuze Edition”

Come chi tra di voi ci legge da qualche tempo ormai sa, tutto ciò che gravita nell’orbita del Technical non è certo in cima alla lista delle mie preferenze, vuoi per una certa tendenza a ricercare ad ogni costo un riffing cervellotico spesso a scapito dell’integrazione con il resto, vuoi per una mia maggiore inclinazione verso quel tipo di musica che va dritta al punto senza troppi fronzoli ed arabeschi. Visto però che non rinuncio mai ad un ascolto per partito preso, capita qualche volta che, tra questo tipo di uscite, ne sbuchi fuori qualcuna in grado non dico di entusiasmarmi ma quantomeno di non farmi passare la voglia di sentirla già dopo pochi minuti. Questo è, in estrema sintesi, quello che più o meno mi è capitato quando sono andato ad ascoltare questo “Deleuze Edition” dei Corpes-sans-Organs. Composto da quelli che in origine erano due EP distinti rilasciati a distanza di un paio d’anni l’uno dall’altro, questo lavoro dei tre colombiani, come pure il loro monicker, si rifà al lavoro del filosofo francese Gilles Deleuze. Senza entrare nel merito o stupirmi per una simile scelta, d’altronde non sono né i primi né gli ultimi a portare certe tematiche nel Metal, quel che mi preme sottolineare in queste poche righe è che i nostri, in mezz’ora scarsa, sembrano avere trovato la quadra con un songwriting che da il giusto spazio al tecnicismo senza per questo andare a sacrificare la coralità globale dei diversi brani. L’unica nota dolente, pure se imputabile quasi esclusivamente ad un mio gusto del tutto personale più che ad un vero e proprio difetto di questo “Deleuze Edition”, sta nel cantato, alla lunga un po’ troppo monocorde e piatto. Ad ogni modo, ciò non compromette la fruibilità del lavoro, che rimane quasi sempre su lidi abbastanza interessanti anche per un ascoltatore occasionale come il sottoscritto, perciò ritengo che i Corpes-sans-Organs potrebbero proprio essere una piacevole sorpresa per gli amanti di queste sonorità.

BRIEF COMMENT: Originally released in two different EP now combined in this “Deleuze Edition”, the eight tracks created by Corpes-sans-Organs show a band playing a quite interesting Technical Death Metal with some good intuitions.

Contatti: Facebook
Etichetta: Hateworks
Anno di pubblicazione: 2016
TRACKLIST: 01. The Plane Of Consistency; 02. War On The Organs; 03. A Set Of Practices; 04. Desiring-Machines; 05. Zero Intensity; 06. Experimentation; 07. A Long Procession; 08. The Indefinite Article
Durata: 27:19 min.

Autore: Iconoclasta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.