CROMIA OSCURA
“Lava”

Nati nel 2009 per volontà del chitarrista/bassista Damien Aldwych Oscura e passati attraverso vari cambi di line up, i catanesi Cromia Oscura sono riusciti a portare avanti con ostinazione le proprie idee, rilasciando nel 2010 il loro primo full length “Novilunium Tenebrae” e, più recentemente, l’interessante EP “Pandemonium”. Passato neanche un anno da quest’uscita, Damien e Hammerfury (batteria) non hanno perso tempo e si sono subito gettati nella scrittura di nuovo materiale, tornando alla carica, con l’aiuto di Rex Feralis (voce), con il qui presente EP “Lava”, che per il titolo e per la provenienza stessa della band è un chiaro riferimento all’Etna, tra l’altro già omaggiato in un pezzo del loro omonimo demo di debutto. Detto che il primo dei quattro brani è una sorta di intro, nei restanti pezzi i Cromia Oscura si cimentano in un Black Metal che spazia abbastanza agevolmente tra sonorità di matrice norvegese ed elementi più votati verso un riffing potente e diretto alla Marduk. Se però “Lava” e “Abyss Fall” rimangono sostanzialmente canoniche e ancorate alle proprie fonti d’ispirazione, pur non essendo per questo meno apprezzabili, la vera zampata durante l’ascolto arriva con la conclusiva “In Die Iudicii”, un ottimo brano strumentale che con il suo incedere ora lento e quasi marziale ora più tagliente quando entra una distorsione più marcata mette in mostra una band in gran spolvero e in grado di risultare pienamente convincente. Tirando le somme, con questo “Lava” i Cromia Oscura confermano quanto di buono fatto nel recente passato e danno la netta sensazione di avere ancora dalla loro un certo margine di miglioramento, cosa che potrà sicuramente portarli a realizzare nuove uscite degne di nota, soprattutto se avranno la capacità di staccarsi ancora di più dalle proprie influenze.

BRIEF COMMENT: Fresh from a new line up change occured after the released of “Pandemonium”, Cromia Oscura come back with a couple of brand new songs which show a further improvement in their songwriting, with “In Die Iudicii” as the best track of this EP.

Contatti: Facebook
Etichetta: Self-released
Anno di pubblicazione: 2014
TRACKLIST: 01. Dies Irae; 02. Lava; 03. Abyss Fall; 04. In Die Iudicii
Durata: 14:39 min.

Autore: Iconoclasta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.