DAMNATION GALLERY
“Transcendence Hymn”

“When Death SS and Opera IX meet Mercyful Fate and Hell the chant of Damnation Gallery can be heard”. Una descrizione davvero ambiziosa, non c’è che dire, quella di questo giovane quartetto genovese che risponde per l’appunto al nome di Damnation Gallery. Presentarsi al pubblico in questo modo, mettendosi subito a confronto con maestri di tale portata può denotare sia una certa sfrontatezza, che una piena sicurezza nei propri mezzi. Indubbiamente un EP composto da soli tre pezzi veri e propri, a cui si aggiungono un intro ed un outro, non potrà fornire certo un quadro completo sulle reali capacità del quartetto, ma almeno potrà permettere di capire se quanto scritto nell’incipit della recensione corrisponda o meno al vero. “Transcendence Hymn”, con la sua copertina che tanto richiama, non so quanto volutamente, i grandiosi Crimson Glory, è un concentrato di puro Heavy Metal ottantiano, fortemente debitore in tutto e per tutto dei Mercyful Fate nei riff ed assoli, a cui si aggiunge la acidissima voce di Scarlet, che tenta di fare il verso a Steve Sylvester. Sebbene in certi momenti, come nello stacco centrale di “Evil Extreme”, si abbia quasi l’impressione di essere alle prese una cover band, la scelta di ricorrere ad una produzione piuttosto grezza, almeno rispetto agli standard moderni, e dalle sonorità quasi live, dà però consistenza e solidità alla proposta del gruppo. I tre brani, pur non mostrando il massimo di originalità in sede compositiva, sono comunque molto piacevoli da ascoltare, con il chitarrista Lord Edgar che si rivela anche dotato di un ottimo gusto in fase di assoli. L’unico vero e proprio punto debole dell’EP è per quanto mi riguarda la voce di Scarlet, troppo presa a tentar di emulare il buon Steve piuttosto che a cercare di inserirsi nei brani in maniera appropriata. Comunque sia, non me la sento di essere troppo duro con loro, anche perché da grande fan del Re Diamante non posso che apprezzare il tentativo di ricreare determinate sonorità, ma ciò non toglie che “Transcendence Hymn” sia ancora troppo acerbo rispetto al potenziale che la band ritengo possa avere.

BRIEF COMMENT: Italian band Damnation Gallery describes its music as a mix between Death SS, Opera IX and Mercyful Fate. This debut EP “Transcendence Hymn” indeed puts words into action, but this is also a limit because it’s a release still a bit too derivative. If they work on it, surely Damnation Gallery will be able to express all their potential.

Contatti: Sito Ufficiale
Etichetta: Masked Dead Records
Anno di pubblicazione: 2016
TRACKLIST: 01. Mankind’s Fall; 02. Evil Extreme; 03. Dark Soul; 04. Transcendence Hymn; 05. Rebirth
Durata: 17:04 min.

Autore: KarmaKosmiK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.