DARKENED NOCTURN SLAUGHTERCULT
“Necrovision”

Sulla scena da più di quindici anni, i tedesci Darkened Nocturn Slaughtercult incarnano alla perfezione lo stereotipo del gruppo oltranzista e tetragono che, incurante del passare del tempo, continua imperterrito sulla propria strada senza arretrare di un millimetro dalle posizioni degli esordi, fedele ad un’inscalfibile ortodossia sonora che vede nel Black Metal degli anni ’90 il punto di riferimento.

Tanto basterebbe per descrivere il nuovo full-length, il quinto, di Onielar e soci, lontano com’è da qualsiasi velleità di cambiamento o di evoluzione e privo di quel fascino (o, se vogliamo, di quel fattore sorpresa) che aleggiava su quella splendida gemma nera a nome “Follow The Calls For Battle”. Eppure fermarsi a queste parole potrebbe erroneamente far pensare che questo “Necrovision” sia l’ennesimo album fotocopia di una band ormai priva d’idee che si trascina stancamente lungo il viale del tramonto cercando invano di ritrovare la quadratura del cerchio. In questo caso, fortunatamente, tutto ciò è quanto di più distante dalla realtà, perché i Darkened Nocturn Slaughtercult riescono ancora una volta a sfoderare una prestazione convincente, cesellando nove brani che, pur non aggiungendo niente di nuovo al loro modus operandi ad eccezione di qualche influenza trasheggiante e di brevi concessioni a sporadiche linee melodiche, rimangono comunque in grado di annichilire l’ascoltatore a colpi di riff taglienti e velenosissimi corredati da telluriche e devastanti sfuriate di doppia cassa, su cui si erge sempre più maestosa e dilaniante l’inconfondibile voce di Onielar. Pezzi come “Omnis Immundus Spiritus”, “Primordial Sapphirine Driplets” e “The Eviscerator” sono infatti qui a dimostrare come il quartetto teutonico sia ancora in splendida forma e capace di portare avanti un old school Black Metal violento e tritaossa senza aver bisogno di scendere a compromessi di alcun tipo. Insomma, non sarà il disco dell’anno, ma questo “Necrovision” non deluderà le aspettative dei fan o dei semplici appassionati e merita sicuramente un ascolto.

BRIEF COMMENT: Strengthened by a still inspired songwriting, Darkened Nocturn Slaughtercult continue on their path withstanding the test of time with their fifth full-length “Necrovision”. Once again the four teutonics deliver a great performance made of crushing and venomous riffs and deathly drum parts on which Onielar’s tormenting screams stand out majestically.

Etichetta: War Anthem Records
Anno di pubblicazione: 2013
TRACKLIST: 01. Aura; 02. Omnis Immundus Spiritus; 03. Primordial Sapphirine Driplets; 04. In The Hue Of Night; 05. Coronated Spheres of Adversity; 06. The Eviscerator; 07. Fundaments Of Seminal Knowledge; 08. Upon My Arrival; 09. Necrocosmic Vision
Durata: 41:25 min.

Autore: Iconoclasta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.