DARKTHRONE
“Thulcandra”

Passano nuovamente diversi mesi, e nel marzo del 1989 Gylve e soci ritornano in studio per registrare “Thulcandra”, il demo dei Darkthrone per eccellenza. La line-up è ormai perfettamente stabilizzata, con Ted Skjellum e Ivan Enger alle chitarre, Dag Nilsen al basso e Fenriz in cabina di regia, ed i progressi intravvisti nel precedente promo “A New Dimension” giungono a compimento, mostrando un band conscia delle proprie capacità tecniche e compositive.

L’apertura è affidata alla strumentale “Eon”, unica traccia che finirà poi su “Soulside Journey”, un Death/Doom di derivazione svedese, nel quale la band alterna sapientemente rapide accelerazioni con riff atonali in tremolo e soffocanti rallentamenti Doom, sulla scia di quanto mostrato su “Snowfall“. La traccia sfocia poi nella furia devastante della title-track, il brano sicuramente più riuscito del demo, dove fanno capolino improvvise armonizzazioni di chitarra e persino una bella parte arpeggiata in clean, dal quale si riconosce la paternità della già citata “Snowfall”, ulteriore segno di quanto “A New Dimension” sia risultato importante ai fini della crescita dei Darkthrone. La conclusiva “Archipelago” evidenzia invece le profonde radici Heavy Metal di Gylve, ovviamente riviste in chiave Death.

“Thulcandra” ha quindi rappresentato la definitiva rampa di lancio dei Darkthrone, un passaggio obbligato che porterà poi la band a firmare con l’inglese Peaceville. Certo, lo stile non è proprio originalissimo, ma la perizia con la quale sono costruiti i brani è notevole, sebbene la rare growling vocals di Gylve risultino essere ancora molto acerbe. Sicuramente, un lavoro da riscoprire, per comprendere meglio la genesi di “Soulside Journey”.

BRIEF COMMENT: “Thulcandra” is the decisive step towards the realization of “Soulside Journey”, allowing the band to improve its technical skills and to focus on the good ideas explored in the previous “A New Dimension”. This demo is also important because it permitted to obtain a contract with the English label Peaceville.

Etichetta: Self-released
Anno di Pubblicazione: 1989
TRACKLIST: 01. Eon; 2. Thulcandra 03. Archipelago
Durata: 14:26 min.

Autore: KarmaKosmiK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.