DAY BEFORE US
“As My Spirit Wanders Free”

Con i Day Before Us ho sempre avuto un rapporto speciale, “Prélude à l’âme D’élégie” ed “Ode À La Nuit D’Ombre” sono stati due lavori a dir poco fantastici, capaci di finire anche nelle mie classifiche di fine anno, dal momento che la loro Dark Wave dalle tinte neoclassiche è per il sottoscritto un vero portale per altri mondi fantastici, dove l’unica azione da compiere è quello di mettere un bel paio di cuffie e scacciare via il disturbante mondo reale. Tuttavia, nell’ascoltare questo nuovo “As My Spirit Wanders Free” non nascondo di aver avuto diversi problemi nel trovare una chiave di accesso sicura. Forse settembre non era il mese più indicato per iniziare il suo ascolto, impegnato com’ero nella tumultuosa e caotica ripresa delle attività lavorative dopo la sospensione agostana, ma ritengo che forse ci sia in ballo qualcosa di più. Non lo so, certamente è un lavoro che scorre inizialmente sottotraccia, mostrando un aspetto ancor più notturno e minimale dei precedenti, e che effettivamente richiede una maggiore attenzione e concentrazione, anche per il fatto che le varie tracce sembrano essere intimamente connesse l’una con l’altra, creando in questo modo un unico flusso di coscienza sonoro. Inoltre, il suo autore sembra voler dare maggior peso all’elettronica per la creazione di veri e propri quadri sonori. Per esempio “As An Heart Turned Dry And Dust” dipinge una scogliera in tempesta, utilizzando giusto dei field recordings associati a qualche synth. Tuttavia, questa scelta stilistica si riversa anche nei brani cantati come “Beneath The Starry Sky”, nei quale vi è da segnalare la presenza di una nuova cantante che risponde al nome di Agne Srebaliute. Insomma, “As My Spirit Wanders Free” è un lavoro ben più complesso ed interessante di quanto possa apparire all’inizio, che ha al suo interno brani stupendi, a partire dal lungo affresco sonoro di “Mircalla von Karnstein” o le numerose invocazioni celesti di “Calling Gods To Light”, ma mi raccomando, prendetevi tutto il tempo necessario per poterlo assaporare in ogni sua piccola nota.

Contatti: Facebook
Etichetta: Autoprodotto
Anno di Pubblicazione: 2021
TRACKLIST: 01. Suspiria De Profundis; 02. Mircalla Von Karnstein; 03. Altekont I Tieva Darza; 04. To The Twilight Gathering Round; 05. As An Heart Turned Dry And Dust; 06. Beneath The Starry Sky; 07. Calling Gods To Light; 08. Temple Der Seele; 09. As My Spirit Wanders Free
Durata: 56:41 min.

Autore: KarmaKosmiK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.