DRUDKH
“Enstrangement”

“Estrangement”, ossia alienazione, così si intitola questo sesto full-lenght di Saenko & soci, un lavoro dal minutaggio abbastanza risicato, 36 minuti scarsi, distribuiti in quattro tracce. Se nelle due precedenti uscite, “Anti Urban” e “Songs Of Grief & Solitude”, i Drudkh hanno cercato di cambiare un po’ le carte in tavola, in questo release, la band decide di ritornare su sentieri già battuti in quel capolavoro che risponde al nome di “Blood In Our Wells”.

Ecco quindi ritrovare giri ipnotici ripetuti all’infinito, assoli melodici e delicate tastiere di sottofondo, in uno stile ormai ben personalizzato, per non dire standardizzato. Infatti, i Drudkh ci hanno abituato troppo bene, pur cercando di evolvere in continuazione il loro sound, erano sempre riusciti a centrare il bersaglio alla perfezione. Adesso, nel trovarsi di fronte a quanto proposto in “Estrangement”, un po’ di amarezza la si trova, proprio perché la sensazione di avere un “Blood In Our Wells” parte seconda è davvero tanta. Questo è l’unico vero difetto di “Estrangement”, perché per il resto, i brani presenti sono tutti di ottima fattura, costruiti con la tipica perizia della band ucraina, una produzione altrettanto ben fatta e ben bilanciata. L’unica differenza rispetto a “Blood In Our Wells”,è che Saenko dedica maggior spazio agli assoli di chitarra, inseriti in tutte le tracce del disco.

C’è poco altro da aggiungere, se avete apprezzato “Blood In Our Wells”, anche questo disco non vi deluderà, nonostante la differenza tra i due lavori sia abbastanza netta, ma questo “Enstrangement” più di qualche emozione riesce sicuramente a trasmetterla.

BRIEF COMMENT: Enstrangement” shows all the typical features of Drudkh‘s music and also a clean and refined production. Nevertheless, its impact results to be definitely inferior to its incredibile predecessor, “Blood In Our Wells”, because the feelings of listening to a “Blood In Our Wells” part 2 is very acute, but it remains without any doubts a good album.

Etichetta: Supernal Music
Anno di pubblicazione: 2007
TRACKLIST: 01. Solitary Endless Path; 02. Skies at Our Feet; 03. Where Horizons End; 04. Only the Wind Remembers My Name
Durata: 36:29 min.

Autore: KarmaKosmiK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.