FATHER BEFOULED
“Revulsion Of Seraphic Grace”

Quando si dice “spaccare il culo” nel vero senso della parola. Questa breve e alquanto grezza espressione potrebbe bastare a descrivere il nuovo lavoro dei Father Befouled, loro terzo full length in cinque anni di carriera. Il loro Death Metal, blasfemo e brutale (con echi che rimandano a Diocletian e Cruciamentum), risulta ancor più minaccioso e catacombale rispetto a quanto fatto nel precedente “Morbid Destitution Of Covenant”, uscito soltanto nel 2010.

Nel giro di due anni la band di Atlanta ha reso il sound ancor più granitico e compatto, alimentando il sentore di putrefazione e decadenza che si respira per tutta la durata dell’album. Ritroviamo il growl gutturale e diabolico di Ghoat, progressioni da cardiopalmo alternate da rallentamenti sfiancanti, nei quali le chitarre si fanno dense e agghiaccianti, come nella parte centrale di “Desacrament”. Quello che rende i Father Befouled più incisivi rispetto alle altre band del genere è la loro innata capacità di confezionare riff che si incastrano alla perfezione, capaci di mantenere intatto quel senso di infinita desolazione che pervade il loro sound, e quella innata vocazione alla distruzione totale. I pattern di “Impetus To Angelic Discension” sono mossi da pulsioni primoridali e morbose, un continuo ribollire d’odio che si esprime attraverso passaggi abrasivi e convulsi. Da brividi è “Obscurance Of Universality”, highlight del disco e dalla portata talmente devastante da spalancare le porte dell’inferno. Un pezzo che presenta un’aura solenne che fa da sfondo a melodie spettrali e sinistre e ad un senso di alienazione che si diffonde lento e inesorabile come lava.

Questo e tanto altro ancora troverete in uno degli album più interessanti ed ispirati del 2012, privo di qualsivoglia calo di tensione o riff “buttati là” giusto per allungare la durata del disco: con i Father Befouled il tanfo sulfureo dell’inferno si fa palpabile.

BRIEF COMMENT: “Revulsion Of Seraphic Grace” is one of the best extreme metal album of 2012. This third full length album by Father Befouled is really astonishing, thanks to its harsh and sick patterns combined with destructive and aggressive riffs.

Etichetta: Dark Descent Records
Anno di pubblicazione: 2012
TRACKLIST: 01. Indulgence Of Abhorrent Prophecies; 02. Irreverent Ascendancy; 03. Devourment Of Piety; 04. Obscurance Of Universality; 05. Desacrament; 06. Impetus To Angelic Descension; 07. Triumvirate Of Liturgical Desecration
Durata: 36:21 min.

Autore: Nivehlein

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.