FEN
“Winter”

Anche se li ascolto già da diverso tempo, per un motivo o per l’altro non ho mai parlato su queste pagine virtuali dei Fen, un gruppo inglese attivo ormai da una decina d’anni che è andato sempre più ritagliandosi un proprio spazio nell’affollato panorama musicale, scrollandosi via via di dosso l’ingombrante “spettro” degli Agalloch. Che i nostri abbiano mandato a memoria la lezione impartita dall’ormai ex band di Portland è, per carità, innegabile, ma album dopo album hanno saputo declinarla in forme e modi che, di fatto, han permesso loro di ampliare i propri orizzonti sonori e di assumere una propria fisionomia ben definita. Se nei precedenti lavori erano dunque emerse anche influenze Post-Rock alla primi Alcest quando non spunti in odore di Prog (“Dustwalker” e “Carrion Skies”), in questo “Winter” i Fen sembrano tornare indietro ai propri esordi, regalandoci un disco in cui vien dato spazio soprattutto alla dimensione più squisitamente Atmospheric Black Metal del loro sound, elaborato in un unico ed indissolubile canovaccio, diviso solo per comodità in sei capitoli, dal quale prendono forma l’ottima “I (Pathway)” e la meravigliosa “II (Penance)”, a mio avviso le perle dell’album nonché i migliori pezzi che i nostri abbiano mai composto. Dopo quest’accoppiata che già di per sé giustificherebbe un giudizio più che lusinghiero, i Fen continuano con “III (Fear)” e la vagamente opethiana “IV (Interment)”, nelle quali l’estro compositivo dei nostri viene fuori in tutta la sua poliedrica versatilità prima di lasciare spazio a “V (Death)” che, complice forse la durata dell’album (si va abbondantemente oltre l’ora e dieci di musica) mostra una leggera flessione, presto ricucita con la magnetica “VI (Sight)”. A tal proposito, forse un minutaggio complessivo un po’ più contenuto avrebbe giovato in certi frangenti, ma poco male, perché l’impressione è che con questo “Winter” i Fen abbiano riscattato in toto la prestazione del non del tutto convincente “Carrion Skies”, regalandoci un full length a tratti forse un po’ ostico e che necessita di qualche ascolto prima di essere interiorizzato completamente ma che, allo stesso tempo, non può non meritarsi un pieno e convinto plauso.

BRIEF COMMENT: Fen‘s fifth full length “Winter” is a seventy-five minute interconnected piece, divided into six tracks, in which the London based band has partially put aside its Post-Rock/Prog influences in favour of an Atmospheric Black Metal-oriented songwriting. A return to the roots that works very well, especially in “I (Pathway)” and “II (Penance)”, two of the best songs they’ve ever written.

Contatti: Facebook
Etichetta: Code666 Records
Anno di pubblicazione: 2017
TRACKLIST: 01. I (Pathway); 02. II (Penance); 03. III (Fear); 04. IV (Interment); 05. V (Death); 06. VI (Sight)
Durata: 75:02 min.

Autore: Iconoclasta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.