GORILLA
“Treecreeper”

Immaginate di avere due montagne gemelle, sulle cui cime stan suonando da una parte l’immortale Lemmy con i suoi Motörhead, e dall’altra Tony Iommi con i suoi Black Sabbath. In mezzo, invece, ci sono tre persone impegnate a costruire un solido ponte che unisca entrambe le montagne. Questa forse stupida e banale immagine può essere un buon tentativo per descrivere questo “Treecreeper”, che se non erro dovrebbe essere il quarto full-lenght in carriera per questo trio inglese chiamato Gorilla. Guidati dal vocalist e chitarrista Johnny Gorilla, i Gorilla non ne vogliono assolutamente sapere di voler essere al passo con i tempi, preferendo rimanere ancorati ai due gruppi sopracitati, puntando su un suono ruvido, ma al tempo stesso infuocato, nel quale vengono innestati massicce dosi di blues e psichedelia. La band cerca di unire il sound pachidermico di Iommi e compagni, con una vena rockeggiante che porta direttamente all’immortale band del buon Lemmy, e questa sensazione è ulteriormente amplificata dalla voce di Johnny Gorilla, che in certi casi assomiglia in modo impressionante a quella di Lemmy. Ascoltate la veloce opener “Scum Of The Earth”, e ditemi se non sembra uscita direttamente da un lavoro dei suoi Motörhead. In realtà, se proprio vogliamo andare al succo, senza scomodare i soliti grandi nomi, possiamo dire che il distillato di banane estratto dal nostro Gorilla è semplicemente uno Stoner blues potente e sanguigno, che richiama fortemente alla mente “Supernatural Birth Machine” o “Caravan Beyond Redemption” dei miei adorati Cathedral. Ci sono tracce dove prevale maggiormente l’aspetto rockeggiante, mentre in altri prevalgono tempi rallentati e soffusi, andatevi immediatamente a sentire la meravigliosa “Cyclops”, traccia che emana deserto e funghetti allucinogeni. Al netto di un paio di brani forse un po’ troppo banalotti, cito “Last In Line” o “Terror Trip”, questo “Treecreeper” è un gran bel disco, che farà sicuramente la felicità degli amanti di tali sonorità.

BRIEF COMMENT: “Treecreeper” is an interesting attempt to combine the power of Rock’n’Roll that comes directly from his majesty Lemmy, with the pachidermic and psychedelic sound of Iommi & co. The results is a powerful Stoner album, that recalls in many ways “Supernatural Birth Machine” and “Caravan Beyond Redemption” from Cathedral, and where the two styles are mixed with different concentrations. For this reason, we can have at the opening of the record “Scum Of The Earth”, a Motörhead song, followed by the marvellous “Cyclops”, rich in Blues and Psychedelia. Except for a couple of tracks, “Treecreeper” is an album that will make the happiness of the lovers of such genres.

Contatti: Facebook
Etichetta: Heavy Psych Sounds Records
Anno di Pubblicazione: 2019
TRACKLIST: 01. Scum Of The Earth; 02. Cyclops; 03. Gorilla Time Rock N Roll; 04. Treecreeper; 05. Mad Dog; 06. Ringo Dingo; 07. Terror Trip; 08. Last In Line; 10. Killer Gorilla
Durata: 45:06 min.

Autore: KarmaKosmiK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.