IL VILE
“Orso”

Dopo un periodo dove ho trattato per lo più gruppi Thrash cileni e di Technical Death, torniamo in patria e parliamo di questo breve EP rilasciato da una band originaria delle zone di Verbania chiamata Il Vile. Capitanati dal cantante e chitarrista Maio, Il Vile ha una storia ormai più che decennale, nonostante la discografia della band risulti piuttosto esigua. Tuttavia, da quel poco messo in mostra con questo “Orso”, di carne al fuoco sembra essercene parecchia. Infatti, la loro proposta il quartetto tenta di fondere sonorità tipicamente Grunge, con un occhio in particolare verso i Soundgarden, con un suono spesso e roccioso più vicino a certe soluzioni di Metal attuale, al quale si vanno poi ad aggiungere umori di oscura New Wave. Non a caso i due brani centrali, “Orso” e “Avvoltoio”, sembrano tirarsi dietro decisi richiami ai primissimi Litfiba, quelli dominati dal potente basso di Maroccolo e dei capolavori “Desaparecido” e “17 Re”. Infatti, non è un caso che in queste due tracce la spina dorsale della band si basi sul dialogo stretto tra il basso di P e la chitarra solista di Cuie, che sembrano fare il verso proprio alla band fiorentina. Sono invece più tirate e vicine al Grunge le restanti “Solo Gli Amanti” e la conclusiva “La Foresta Degli Illucidi”, che pur essendo tutto sommato godibili, mi hanno colpito di meno. Buona anche la prova vocale di Maio, che ricorda un po’ il Pau degli esordi dei Negrita. Insomma, pur essendo un EP di breve durata, questo “Orso” ha destato non poco la mia curiosità, che spero venga soddisfatta nel prossimo futuro con un lavoro di maggiore durata.

Contatti: Facebook
Etichetta: Bagana Records
Anno di Pubblicazione: 2020
TRACKLIST: 01. Solo Gli Amanti; 02. Orso; 03. Avvoltoio; 04. La Foresta Degli Illucidi
Durata: 16:25 min.

Autore: KarmaKosmiK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.