INTERVISTA NECROWRETCH – Vlad

Colpiti dal loro esaltante album d’esordio “Putrid Death Sorcery”, Hypnos Webzine non si è lasciata sfuggire la possibilità di una chiacchierata con Vlad, mastermind dei francesi Necrowretch.

Ciao Vlad. Partiamo dall’inizio: cosa ti ha spinto a creare i Necrowretch? Qual’è la vostra storia?

Vlad: Saluti infernali! Quando ho iniziato nel 2008 l’idea era di mettere in piedi un’entità morbosa capace di creare un Death Metal marcio sulla scia di quanto fatto dalle band old school degli anni ’80. Ho iniziato suonando e registrando da solo tutti gli strumenti, drum machine compresa, ma in seguito è entrato nella band Blastphemator come batterista. Dopo tre prove siamo entrati in studio per registrare il nostro primo demo “Rising From Purulence” (2009), mentre alcune settimane dopo abbiamo fatto il nostro primo concerto, con Amphycion che si è unito a noi al basso. Successivamente abbiamo pubblicato un altro demo, “Necrollections” (2010), e l’EP “Putrefactive Infestation” (2011), ma poi Blasphemator ha abbandonato la band non essendo più motivato. Abbiamo così reclutato due batteristi: Mörkk per le sessioni in studio e Desecrator per i live. Con questa formazione infernale abbiamo quindi registrato un nuovo EP, “Now You’re In Hell” (2012), e infine il nostro primo album, “Putrid Death Sorcery”.

C’è un motivo particolare per cui non avete un batterista definitivo? Questa situazione influenza in qualche modo il processo di scrittura? Come nascono i vostri pezzi?

Vlad: Il fatto è che viviamo in una zona dove non ci sono metallari, e i nostri batteristi abitano parecchio distante. Sostanzialmente è questo il motivo per cui non fanno parte della line up. Ad ogni modo tutto ciò non influenza l’essenza dei Necrowretch, perché diamo sempre tutto in ogni occasione. Per quel che riguarda la composizione dei pezzi, mi occupo io di scrivere tutta la musica, parti di batteria comprese, e poi ognuno si esercita per conto proprio finché non ci troviamo per qualche prova prima dei concerti.

Pensi che “Putrid Death Sorcery” vi permetta di esprimere al meglio la vera essenza dei Necrowretch? Siete soddisfatti del risultato finale e di come è stato accolto?

Vlad: Si, indubbiamente. Penso che anche il titolo dell’album racchiuda in sé le migliori parole per descrivere la musica dei Necrowretch. L’unico scopo di questo album è riuscire a portare l’inferno, trasportare l’ascoltatore in un mondo di caos strisciante e minarne la sanità mentale. Deve essere un viaggio per la mente dal quale non si uscirà incolumi. Per la prima volta nella storia dei Necrowretch, siamo veramente soddisfatti di come suona, perché l’album esprime perfettamente la nostra musica.

Effettivamente penso che un titolo come “Putrid Death Sorcery” sintetizzi al meglio il vostro sound, che sembra essere ispirato da gruppi come Merciless, Grotesque e primi Death e Sepultura. Cosa ci puoi dire delle tue influenze musicali? Ci sono band o lavori che ritieni siano stati essenziali per l’evoluzione della vostra musica?

Vlad: Hai citato una buona parte delle nostre influenze. Personalmente sono sempre stato ossessionato da “Scream Bloody Gore”, che per me rappresenta la vera essenza del Death assieme a “Seven Churches”, “Morbid Visions”, “Severed Survival” e “Altars of Madness”. Appena formati eravamo molto influenzati anche dai demo dei Dismember, come puoi sentire dalla voce (ride). Con il tempo siamo diventati fanatici di band come Repugnant, Nihilist, Merciless, Anal Vomit, Marduk

“Old school Death Metal” è solo un’etichetta che può essere usata per descrivere la vostra musica o per voi ha un significato più profondo?

Vlad: Penso che le persone dovrebbero parlare soltanto di “Death Metal”. La musica deve parlare di morte, deve farti vomitare la vita fino a morirne… Se non lo fa, allora non è Death Metal…

Avete fatto, o avete in mente di fare, qualche concerto per supportare “Putrid Death Sorcery”? Qual’è la dimensione live dei Necrowretch?

Vlad: Si, abbiamo suonato a Bruxelles lo scorso dicembre in concomitanza con l’uscita dell’album. A breve verrà anche pubblicato un video di quel macello. I Necrowretch sono ancora più bestiali sul palco, vogliamo solo suonare il più veloce possibile, senza fare sconti!

Avete firmato per Century Media Records e poi avete rilasciato “Putrid Death Sorcery”. Quali sono i vostri progetti futuri? Hai già iniziato a scrivere qualcosa?

Vlad: I rituali per un secondo album sono iniziati. Sarà dannatamente bestiale!

Grazie per la tua disponibilità. A te l’ultima parola.

Vlad: Grazie per il vostro supporto infernale e la vostra dedizione per la musica estrema! CI VEDIAMO ALL’INFERNO!!!!!!

Autore: Iconoclasta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.