INTERVISTA RIEXHUMATION – Band

A pochi mesi dal debutto con il valido “No Mercy For The Weak” (scaricabile gratuitamente qui), Hypnos Webzine ha il piacere di ospitare per una chiacchierata i Riexhumation, giovane Death Metal band proveniente da Brescia.

Ciao ragazzi, a voi la parola per la presentazione.

Riexhumation: Ciao a tutti, siamo i Riexhumation, arriviamo da Brescia, suoniamo Death Metal e siamo in giro dall’ ormai lontano 2009, con diversi cambi di line-up alle spalle. Quella attuale vede Gianluca “Helel” Trotta al basso e alla voce, Andrea “TK Virus” Troncana e Flavio “Ghast” Brescianini alle chitarre e Nicola “Becchino” De Micheli alla batteria.

Quali gruppi hanno influenzato “No Mercy For The Weak” e il vosro modo di concepire la musica?

Riexhumationx: In realtà le influenze non escono al di fuori del metal estremo della vecchia guardia. Principalmente infatti ci siamo ispirati a gruppi quali Cannibal Corpse, Vomitory, primi Deicide, Hypocrisy e anche ai più classici, ma non meno importanti, Slayer.

Come avviene il processo compositivo e come si sta evolvendo il vostro suono?

Riexhumation: La composizione in genere inizia da un’idea individuale, vale a dire che ognuno scrive e mette assieme dei riff da proporre in sala prove, che poi vengono arrangiati dal punto di vista strumentale e in seguito completati da voci e assoli. Il nostro suono sta andando sempre più verso la direzione che abbiamo perseguito fin dalla fondazione della band, ossia una musica violenta e veloce, senza compromessi melodici o altri elementi estranei al genere.

A livello di tematiche, di cosa parlano i vostri brani e dove trovate l’ispirazione per la loro scrittura?

Riexhumation: I testi per coerenza devono rispecchiare la musica stessa, quindi le tematiche sono principalmente contro la chiesa, sulla rabbia, sulla violenza, ma anche sorta di “racconti” horror da b-movie che non guastano mai. Come anticipato prima, l’ispirazione viene dalle pellicole horror e splatter che andavano decenni fa, e dalla nostra concezione della religione.

Dopo aver debuttato con “No Mercy For The Weak”, avete già qualche altro progetto in cantiere? Cosa vi aspettate per il futuro?

Riexhumation: I brani da “No Mercy For The Weak” sono stati registrati effettivamente oltre un anno e mezzo fa, nel frattempo siamo rimasti sempre attivi e abbiamo continuato a comporre; a breve registreremo e pubblicheremo tutto il nuovo materiale, con obiettivo ultimo il full-lenght. Ci prenderemo i prossimi mesi per lavorare bene su questi pezzi e decideremo anche se l’uscita del disco sarà preceduta magari da un promo, e, perché no, da un videoclip. Per il futuro ci aspettiamo di farci conoscere dagli appassionati di questo genere, creare un sound che riesumi i morti dalla tomba e di vedere un po’ di violenza ai nostri concerti!

Vi ringrazio per la chiacchierata e lascio a voi l’ultima parola.

Riexhumation: Grazie a voi dello spazio che ci avete concesso, noi torniamo a lavorare nella nostra saletta e… ci becchiamo in giro prossimamente! Continuate a seguirci sul nostro sito ufficiale o su facebook.

Autore: Iconoclasta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.