INVERTED MATTER
“Detach”

Strani. Fottutamente strani. Questo il mio primo pensiero su questo debutto autoprodotto intitolato “Detach” creato dal combo italo-americano che risponde al nome di Inverted Matter. Formatasi nel 2007 col nome di Cyanide Christ come duo con Gianluigi Giacon (voce) ed Andrea Tocchetto (chitarra, basso e drum machine), la band ha nel corso degli anni subito ben due radicali mutazioni che han trasformato questo piccolo progetto della provincia trevigiana in un corazzata che vede tra le proprie file nientemeno che Michael Smith, lo storico batterista dei Suffocation, oltre al chitarrista Jason Nealy, già in forza nei Bleeding Eyes, ed al bassista Livio “Lispio” Langaro. Nonostante la presenza di un peso massimo come Smith in formazione, questo esordio intitolato “Detach” è uscito lo scorso aprile stranamente come autoproduzione disponibile all’ascolto ed all’acquisto tramite Bandcamp. Dopo questo breve preambolo, mi tocca però spiegare perché questi Inverted Matter mi risultano strani. Beh, il loro è certamente un Death Metal che trae ispirazione dai gruppi americani dediti ad un approccio maggiormente tecnico, con i Suffocation ovviamente in primissima fila, sebbene poi i nostri non spingano poi in maniera così radicale su questo aspetto. Più che altro, il loro è un approccio che oserei dire quasi Industrial, dove le chitarre sembrano apparire come dei flussi di metallo fuso, riempiendo il loro intricato riffing con numerosi stacchi ricchi di bending e suoni dissonanti. Ma non è certamente finita qui. Infatti, in tutto questo, la band riesce pure ad inserire dei brevi intervalli melodici che vanno a stemperare ed a contrastare efficacemente i frangenti più aspri e stranianti. In questo, ovviamente, la presenza di un batterista del calibro di Smith è assolutamente determinante. Il suo drumming imprevedibile è il tassello che fa si che le architetture sonore degli Inverted Matter non siano solo atmosfera ma anche potenza. Risulta perciò chiaro che un lavoro come questo “Detach” sia abbastanza complesso da assimilare, necessitano di tempo per mostrarsi in tutta la sua intricata completezza. Perciò non aspettate altro e andateveli a sentire.

BRIEF COMMENT: Started as a duo and then turned into a proper band, Inverted Matter‘s debut full length “Detach” is a complex Death Metal release inspired by American acts, especially Suffocation, but also with some Industrial nuances.

Contatti: Facebook
Etichetta: Self-released
Anno di pubblicazione: 2017
TRACKLIST: 01. The Mark; 02. Drake Effect; 03. Foreigner; 04. Facility; 05. Peak; 06. Experimental; 07. FGM-148; 08. Missing Link; 09. Singularity
Durata: 34:39 min.

Autore: KarmaKosmiK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.