LACOLPA
“Mea Maxima Culpa”

Se proprio dovessi scrivere di getto un pensiero relativo al debutto sulla lunga distanza di questo gruppo a nome LaColpa, mi limiterei banalmente a descrivere la sua cover. La loro musica è tutta racchiusa in quella specie di ectoplasma/vomito che viene espulso dall’enigmatica donna ritratta in copertina. Un magma nero contente tutto il nostro male di vivere, ricco di debolezze e malignità, che si espande senza alcun limite, come in una sorta di catarsi o purificazione interiore, lungo i quaranta minuti scarsi di questo debutto intitolato “Mea Maxima Culpa”. Partendo dall’idea di mettere insieme i variegati background dei cinque musicisti coinvolti nel progetto (giusto per citarne uno, il batterista Davide Boeri proviene da una esperienza Brutal/Death con i Septycal Gorge), “Mea Maxima Culpa” contiene al suo interno frammenti di generi diversi, con le asprezze e lentezze tipiche dello Sludge a prevalere sugli altri, intrappolati ed ammucchiati tra di loro all’interno di uno strato di puro marciume organico. Dire che questo lavoro mi sia piaciuto significa esprimere un concetto errato; i LaColpa per centrare il loro obiettivo, devono generare sensazioni totalmente opposte come lo schifo ed il ribrezzo. Ed il disco rappresenta esattamente questo, lo schifo della nostra esistenza, che si riversa e rivela nell’impossibilità di risolversi in una musica predefinita e strutturata, unito all’incapacità di poter trasformare questa situazione. Se “Mea Maxima Culpa” riuscirà a riversarvi addosso, come in una specie di transfert psicoanalitico, queste sensazioni, allora vorrà dire che avrete trovato la corretta chiave di entrata nel mondo dei LaColpa.

BRIEF COMMENT: In its debut album “Mea Maxima Culpa”, Italian act LaColpa has created a Sludge based sound conveying the angst of life in all its forms.

Contatti: Facebook
Etichetta: Toten Schwan Records
Anno di pubblicazione: 2017
TRACKLIST: 01. Soil; 02. Scars; 03. Fragments (Of A Smiling Face)
Durata: 39:29 min.

Autore: KarmaKosmiK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.