LUNA
“Ashes To Ashes”

Mi sento sempre un po’ combattuto quando mi capita di imbattermi in artisti che scelgono di pubblicare lavori monotraccia, poichè da una parte c’è sempre una forte curiosità mutuata dal mio profondo amore per il Prog degli anni ’70, mentre dall’altra spesso si finisce per trovarsi di fronte una semplice accozzaglia di riff incollati alla bene e meglio. Se poi trasportiamo il tutto a questo one-man project ucraino chiamato Luna, dedito ad un Doom fortemente innestato su un Gothic sinfonico, a cui ci aggiungiamo il non trascurabile dettaglio che l’intero disco è totalmente strumentale, il rischio sbadiglio è estremamente elevato. Certo, la presenza della Solitude Productions come label dovrebbe essere rassicurante, vista la presenza nel suo rooster di band di alto livello quali Doom:VS, Evoken, Hierophant ed Ea, giusto per citarne qualcuna. Eppure, dopo diversi ascolti, “Ashes To Ashes” continua a non convincermi. Stranamente, non è nemmeno un problema di struttura dell’intera suite, dal momento che il polistrumentista DeMort è riuscito a dare una discretà fluidità e unicità di atmosfera al tutto. Però continuo a ritenere che oltre cinquanta minuti di accordi scanditi, con (banali) melodie suonate dalla tastiera, siano effettivamente troppi anche per un amante del Doom. Doom? Mah, sono un po’ restio anche a catalogare questo disco come Doom, dovendo piuttosto parlare di un Gothic sinfonico piuttosto rallentato, al punto che certe melodie mi hanno anche ricordato i Cradle Of Filth più gotici. Comunque, a parte la questione Doom o non Doom, ritengo che la scelta di un brano totalmente strumentale sia stato un passo troppo eccessivo da parte del musicista ucraino, a maggior ragione visto che “Ashes To Ashes” è il debutto assoluto per questo progetto, poichè mette in evidenza una eccessiva semplicità di riff e melodie, che rendono l’intero lavoro piuttosto prevedibile. Forse una bella sforbiciata al minutaggio e qualche passaggio in growl avrebbe sicuramente giovato al disco, poiché parti interessanti non mancano, ma il disco così com’è è decisamente eccessivo.

BRIEF COMMENT: This debut of Ukranian one-man project Luna results to be too ambitious for what I’ve listened in this single track. Its mastermind DeMort tries to mix a traditional Doom Metal riffing with some Symphonic atmospheres, but without using any kind of vocals or growls. The final results is not totally bad, but there are many things in this work that doesn’t convinced me at all.

Contatti: Bandcamp
Etichetta: Solitude Productions
Anno di Pubblicazione: 2014
TRACKLIST: 01. Ashes To Ashes
Durata: 56:52 min.

Autore: KarmaKosmiK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.