MOTORPSYCHOS
“Sheppard’s File”

Se avete bisogno di sfogarvi con un miscuglio ignorante e “in your face” di Heavy e Thrash con forti striature Punk, l’ultimo lavoro dei Motorpsychos fa proprio al caso vostro. Il trio di Pittsburgh ha rilasciato questo “Sheppard’s File” a metà 2012 e l’album, come i suoi predecessori, ha impiegato poco tempo a raccogliere proseliti in ambito underground.

La proposta della band è semplice quanto efficace, con chitarre rocciose e taglienti che rivestono un ruolo centrale nella costruzione dei brani; il drumming alterna pattern incalzanti e marziali (l’opener “1,000 Eyes” ne è un chiaro esempio), a vere e proprie mattanze sonore come in “Victim”. Anche le linee vocali, ad opera delle due frontwomen, si adattano al mood dei brani: clean vocal acide e lamentose nei mid tempo; screaming ruvido e urla assassine nei momenti più caotici. Tra i momenti più interessanti di questo lavoro c’è sicuramente “Scratch Fight”, pezzo caratterizzato da un groove ipnotico e perverso che ammalia già dopo pochi secondi: strutture insolite e variegate, vocal suadenti e minacciose allo stesso tempo, riff compatti e abili nel creare una crescente angoscia. Se ci fossero stati altri due-tre pezzi di questo livello, avrei potuto (quasi) gridare al miracolo ma così non è: gli altri brani sono discreti ma dopo alcuni ascolti emerge una certa monotonia di fondo nella costruzione di fraseggi che perdono via via mordente nonostante la potenza esplosiva con cui sono suonati. Il problema dei Motorpsychos è quindi quello che accomuna tantissime band, ossia la mancanza di quel tocco di originalità che potrebbe renderli distinguibili dalla “massa” e portarli ad un gradino più alto. Se siete appassionati del genere proposto e vi piacciono act come le Kittie, giusto per citarne uno, “Sheppard’s File” sarà la vostra medicina nelle giornate più “incazzate”, altrimenti potete passare tranquillamente oltre.

BRIEF COMMENT: “Sheppard’s File”, fourth album by Motorpsychos, shows a classic blend of Heavy Metal and Punk combined with harsh and dirty Thrash patterns, sometimes lacking in creativity and groove.

Etichetta: Innervenus Music Collectiv
Anno di pubblicazione: 2013
TRACKLIST: 01.1,000 Eyes; 02. Victim; 03. Marionette; 04. Scratch Fight; 05. Shunned; 06. Protocol; 07. Binks; 08. Dissecting The Queen
Durata: 38:10 min.

Autore: Nivehlein

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.