NEKRYPTEIA
“Αέναον Κλέος”

Gli spagnoli Nekrypteia, terzetto formatosi nel 2011, sono giunti l’anno scorso al debutto sulla lunga distanza con questo “Αέναον Κλέος”, un album che già al primo ascolto mi ha saputo impressionare per il suo songwriting, risultando nettamente superiore al pur discreto EP d’esordio “Sci Vias Obscvritatis”. I nostri propongono infatti un Black Metal che mischia abilmente influenze che vanno dai Mayhem ai Marduk, non disdegnando frangenti più “melodici” in bilico tra i Dissection e i Naglfar, il tutto rielaborato con una buona dose di personalità. L’uno-due iniziale firmato “Agonia” e “Obitvs” è in tal senso eloquente, con sfuriate di doppia cassa al servizio di un riffing fulmineo, freddo e tagliente che al momento giusto lascia spazio a rallentamenti che non fanno che acuire l’intensità delle ripartenze. Un discorso simile si può fare per la successiva “Fvneralia”, che nella sua prima metà sembra una lenta marcia funebre ma poi cede il passo ad un nuovo assalto all’arma bianca condito da ritmiche che strizzano l’occhio al Black/Thrash. Tutto questo sarebbe già di per se un ottimo biglietto da visita, ma gli iberici piazzano un altro pezzo da novanta con “Trascendentia”, molto più “melodica” e lenta delle precedenti tracce ma morbosamente affascinante grazie al sapiente uso delle chitarre che ricamano delle trame intense ed ammaliatrici. A “Gloria Æterna”, alla title-track e a “Immortalitas” spetta invece il compito di bissare quanto di buono fatto in precedenza, tornando a giocare con ritmiche più serrate e travolgenti, per poi lasciare spazio alla conclusiva “Æternitas”, outro che risulta essere il pezzo più debole del lavoro per via della sua eccessiva semplicità e ripetitività. Questa piccola sbavatura finale non va comunque a compromettere in alcun modo la riuscita globale di “Αέναον Κλέος”, un album che ci mostra una band in gran forma e abile nel gestire influenze palpabili ma mai invadenti, segno di una grande personalità che si può apprezzare anche nella scelta di ricorrere a testi in latino, greco (la title track) e spagnolo (“Immortalitas”) senza per questo scadere nel ridicolo. Se a tutte questo si aggiunge che è possibile ascoltarlo direttamente nella loro pagina bandcamp, non c’è veramente alcun motivo per non dare una possibilità a questo album dei Nekrypteia. Non ne rimarrete delusi.

BRIEF COMMENT: “Αέναον Κλέος” is the debut full length album by Nekrypteia, a spanish Black Metal band that plays an amazing Black Metal inspired by Mayhem and Marduk.

Contatti: Sito Ufficiale
Etichetta: Self-released
Anno di pubblicazione: 2013
TRACKLIST: 01. Agonia; 02. Obitvs; 03. Fvneralia; 04. Trascendentia; 05. Gloria Æterna 06. Αέναον Κλέος; 07. Immortalitas; 08. Æternitas
Durata: 36:41 min.

Autore: Iconoclasta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.