NEUTRA
“Music For An Exhibition”

Un titolo come “Music For An Exhibition” non poteva che riportarmi subito alla mente la meravigliosa opera di Mussorgsky “Pictures At An Exhibition”, una suite in dieci movimenti composta nel 1874 per omaggiare una mostra celebrativa dell’amico, artista e architetto Viktor Hartmann, morto l’anno precedente per un aneurisma. La struttura dell’intera opera venne creata in modo tale da accompagnare il visitatore in una sorta di tour ideale dell’intera esposizione. E’ quindi evidente che, pur molto lontani nel tempo e nello stile, ci sia comunque un qualcosa che accomuna l’immortale composizione del musicista russo e il progetto creato dal musicista ascolano Francesco Maria Narcisi, il quale, raccolta la sfida del collettivo di artisti Eterogenea, si è cimentato nella composizione di cinque brani a cavallo tra l’Ambient ed Elettronica, ben scanditi da interessanti melodie per pianoforte.

L’opener “After The Flood” è sicuramente d’effetto, con melanconici arpeggi di pianoforte, accompagnati da un leggero sottofondo di synth ed elettronica, che creano un’atmosfera ovattata ed intima. L’ascolto del brano mi ha fin da subito fatto venire in mente l’immagine di un feto in galleggiamento dentro al liquido amniotico. La successiva “Parthenogenesis” è invece un brano più tipicamente Ambient, composto principalmente da strani suoni, che potrebbero associarsi al rumore creato dal vento all’interno di fenditure rocciose, su cui poi lentamente si innestano i synth, abili nel creare un quadro sonoro sospeso ed etereo, con un tocco di oscurità che si mantiene ben vivo lungo tutta la durata della composizione. Su “Points Of View” torna protagonista il pianoforte con una melodia molto minimale, ripetuta con lievi variazioni lungo tutta la durata del brano ed impreziosita da dei synth eterei di accompagnamento. La successiva “Pop Cola”, a dispetto del titolo, sembra ricordare quasi una ninna ninna, con delle atmosfere molto soffuse e delicate, che improvvisamente acquistano vigore grazie anche all’aggiunta di alcuni battiti percussivi, per poi ritornare lentamente alle tenui sonorità iniziali. La conclusiva “A Landscape” inizia con un tappeto ribollente di suoni, su cui lentamente s’impone la melodia di synth principale che guida il brano verso la sua conclusione, con l’atmosfera che tende a mantenere una certa calma e rilassatezza, nonostante i feedback e l’elettronica disordinata di sottofondo, che però alla fine si uniscono per creare il finale del disco.

Dopo questa analisi track-by-track, è tempo di arrivare alle considerazioni finali di questo “Music For An Exhibition”. Sebbene sia privo della controparte visiva che queste cinque composizioni dovrebbero accompagnare, le immagini sonore creato dal suo autore sono molto intense ed attraenti. Narcisi non cerca il colpo ad effetto, ma nemmeno ammorba l’ascoltatore con rumori casuali ripetuti all’infinito, trovando una buona sintesi sonora con il binomio tra pianoforte, che ha un po’ il ruolo di condurre il brano grazie alle sue minimali melodie, e i synth, che invece creano disordine, oltre che atmosfere più cupe ed oscure. Non c’è dubbio che il disco non sia di facile ascolto, ma d’altronde quasi tutto l’Ambient non lo è, ma è altresì evidente che la qualità generale del lavoro è comunque sempre alta. Chiudo segnalandovi il canale Youtube del progetto, dove, oltre a poter ascoltare tutto il disco, è possibile anche trovare associate ai singoli brani dell’opere d’arte, riuscendo così a scavalcare il problema visivo menzionato poc’anzi.

BRIEF COMMENT: Somehow inspired by Mussorgsky‘s “Pictures At An Exhibition”, “Pictures Of An Exhibition” is a five songs journey through an hypothetical exhibition, whose soundtrack is created by Francesco Maria Narcisi. The music flows among sweet piano melodies, soft electronic parts and obscure noises, trying to recreate those feelings experienced by listeners in front of each pictures, which can be seen on the video made for this release.

Contatti: Facebook
Etichetta: Self-released
Anno di Pubblicazione: 2015
TRACKLIST: 01. After The Flood; 02. Parthenogenesis; 03. Points Of View; 04. Pop Cola; 05. A Landscape
Durata: 45:55 min.

Autore: KarmaKosmiK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.