NJIIJN
“Obsolantras Vaanistas”

In questa annata ricca di uscite, stranamente le cose migliori sono uscite non sotto il marchio dei Njiqahdda, ma con quello dei Njiqahdda. Non so se questo sia dovuto ad un ripescaggio di vecchi brani del primo periodo Njiqahdda, ma passate le folli sperimentazioni nonsense dell’anno precedente, dal quartetto “Asqvalruu”“Graisentraa”“Aartu Negri”“Blodiendmas” il progetto ha imboccato una strana via molto vicina a quella della band madre, ma con una spiccata tendenza a marcare territori vicino alla psichedelia e all’Ambient naturalistico. Tra l’altro questo era un po’ lo spirito con il quale è nata quella questa realtà parallela, sebbene la sua discografia racconti una storia decisamente più schizofrenica. Questo “Obsonlantras Vaanistas” è una evoluzione diretta di quello spirito iniziale, nel quale la loro innata vena psichedelica si trova inserita in contesti che vanno dall’Ambient, il Noise o anche il Black Metal, rappresentato giusto da una scheletrica chitarra in tremolo nella parte centrale della title-track. La cosa particolare di questo lavoro è la coerenza che traspare in mezzo ad una differenza tra i brani del lavoro. È questa una cosa certamente strana da dire, soprattutto se uno si ascolta di fila per la prima volta queste tre tracce che compongono “Obsonlantraas Vaanistas”, ma ammetto che questo è stato il primo pensiero che mi è saltato in testa. Eppure, passando dal Black Ambient della title-track, passando per la perversa tribalità di “Senctiis”, fino al classico tappetone Ambient della conclusiva “Apuluug Deni”, si percepisce un certo filo conduttore, quasi un viaggio iniziatico tra crisi identitarie, rituali esorcizzanti ed enfatiche liberazioni spirituali. Mi sto rendendo conto di fare uno sproloquio insensato, quando basterebbe soltanto dire che questo “Obsonlantraas Vaanistas” mi ha particolarmente colpito. E con questa release dei Njiijn, terminiamo qui questo ennesimo special natalizio sui Njiqahdda e progetti correlati, con la nota conclusiva che i rimanenti album del 2010, che sono sette, verranno pubblicati tra qualche mese. Non rimane quindi che augurare ai nostri lettori un 2021 che speriamo sia decisamente migliore a quello appena terminato.

Contatti: Bandcamp
Etichetta: E.E.E. Recordings
Anno di Pubblicazione: 2010
TRACKLIST: 01. Obsolantras Vaanistas; 02. Senctiis; 03. Apuluug Deni
Durata: 30:42 min.

Autore: KarmaKosmiK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.