NOTT
“Immaculate Eclipse”

Era ormai un po’ di tempo che non ricevevo più notizie da parte di Mortifero e di Noctuaria, con il cui progetto Nebrus inaugurammo praticamente la webzine. Ora, a distanza di quasi due anni dal loro ultimo contatto, ecco arrivare una mail di Mortifero, intenzionato a mandarmi questo “Immaculate Eclipse”, un nuovo lavoro del suo progetto solista Nott. Supportato dall’americana Razed Soul Productions, Mortifero torna a pestare duro con nove brani di Black Metal puramente distillato. In questa opera non c’è spazio per aperture melodiche o tappeti di synth di contorno, perché tutto ruota intorno alla chitarra e al drumming pulsante della batteria. I riferimenti sono gli stessi del suo precedente lavoro, ma d’altronde era sempre stato nelle sue intenzioni mantenersi saldo alla tradizione norvegese, eppure sul qui presente “Immaculate Eclipse” si trovano notevoli miglioramenti rispetto all’esordio. In primis, quello che era il vero tallone d’Achille di “The Grave Age”, ovverosia lo screaming di Mortifero, che ora risulta decisamente più coinvolgente e personale, oltre che meglio inserito nel contesto del brano. E poi, anche il livello medio delle tracce si è decisamente alzato, evitando la presenza di inutili filler, con ogni singolo brano ad avere un almeno un riff in grado di fare la differenza. Tra le tracce che mi hanno colpito metto “The Undertaker”, che vede anche la presenza di Akerbeltz alla voce, e la trascinante “Devoid Of Colours”, con un riff iniziale a dir poco fantastico. Ovviamente, e qui concludo la mia recensione, questo lavoro non è indicato a chi cerca roba Avantgarde o becere imitazioni di Burzum spacciate come Atmospheric Black Metal. Qui si pesta duro da inizio alla fine e senza alcuna sosta, dimostrando come anche nel 2016 si possa ancora suonare in maniera seria e coerente un sano e onesto Black Metal.

BRIEF COMMENT: With “Immaculate Eclipse”, Mortifero and his project Nott deliver a full length of raw and uncompromising Black Metal. Although it sounds pretty close to what has been done on the previous “The Grave Age”, this new release fixes some flaws, first of all the vocal parts. So, maybe it’s not for everyone, but it will surely satisfy who’s looking for an album with a lot of good Black Metal songs.

Contatti: Sito Ufficiale
Etichetta: Razed Soul Productions
Anno di Pubblicazione: 2015
TRACKLIST: 01. Ultimate Seal; 02. Immaculate Eclipse; 03. The Undertaker; 04. Doomed Ruins; 05. Devoid Of Colours; 06. Warpsalm; 07. Rite Of Passage; 08. Circle Of Fate; 09. Flaming End
Durata: 38:58 min.

Autore: KarmaKosmiK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.