PAUL CHAIN VIOLET THEATRE
“Detaching From Satan”

“Detaching From Satan” è il primo tassello della sterminata discografia di Paul Chain dopo la sua fuoriuscita dai mitici Death SS, nonché il punto di partenza della gloriosa label Minotauro Records, fondata dal chitarrista pesarese insieme a Marco Melzi. In questa sua nuova incarnazione, Paul mette subito in chiaro le cose, volendo cambiare completamente pagina abbandonando, come da titolo, il satanismo per l’antica filosofia della morte o magia viola, di cui e’ stato più o meno inconsciamente un fedele seguace. Le scarne note di copertina evidenziano anche come l’obiettivo del nuovo collettivo dei Violet Theatre sia quello di creare un’entità musicale libera di poter sperimentare senza porsi limiti di sorta. Certo, la discendenza diretta dei Death SS è ancora evidente in diversi passaggi, con la stessa “17 Day”, con le sue atmosfere oscure e striscianti, che avrebbe potuto trovare tranquillamente posto nella discografia della band del buon Steve Sylvester. Eppure, nonostante alcune assonanze inevitabili, d’altronde stiamo sempre parlando del principale compositore dei Death SS, si può notare come le atmosfere che qui si respirano risultino meno teatrali e orrorifiche, mostrando i primi semi di quella visionarietà che contraddistinguerà in futuro la sua opera. La produzione è scarna e senza fronzoli, ma ricordiamoci che siamo pur sempre in Italia nel 1984, ma nulla toglie di poter godere comunque delle capacità tecniche di Paul Chain, senza contare che viene data un’atmosfera particolare alle tracce presenti. In aggiunta ai quattro brani dell’EP originale, troviamo l’aggiunta di due bonus track, ossia la lunghissima jam session di “Pentagon Society” e “Vivid Eyes In The Dark”, dai suoni piu’ Metal, che so solamente che risalgono anch’esse al 1984 e che vennero anche pubblicate insieme su un 12″ nel 2011 dalla High Roller Records. Il recupero di queste tracce è assolutamente importante, poiché “Pentagon Society” mostra il primo e netto richiamo di Paul Chain verso sonorità più marcatamente psichedeliche e richiamanti in modo deciso gli anni settanta. Probabilmente questo “Detaching From Satan” non è la vetta stilistica dei Violet Theatre, ma avercene al giorno d’oggi uscite di questo tipo.

“Il continuo mutare della mia androgina personalità mi costringe a dividere lo stesso concetto in diversi settori e formazioni musicali senza alcuna limitazione di generi anche per dimostrare che che lo stesso può essere detto in diversi modi, cosa che molta gente finge di non sapere o ha scordato da tempo.” (Paul Chain)

BRIEF COMMENT: As the title suggests, “Detaching From Satan”, Paul Chain’s first release after his parting from Death SS, is an EP in which the italian player together with Violet Theatre creates four tracks somehow related with his previous band but at the same time with a detachment from a satanic imaginary.

Contatti: Sito Ufficiale (Etichetta)
Etichetta: Minotauro Records
Anno di pubblicazione: 1984, 2017 (Reissue)
TRACKLIST: 01. Occultism; 02. Armageddon; 03. Voyage To Hell; 04. 17 Day; 05. Pentagon Society (Bonus Track); 06. Vivid Eyes In The Dark (Bonus Track)
Durata: 72:29 min.

Autore: KarmaKosmiK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.