RELINQUISHED
“Addictivities (Pt. I)”

Terzo full-lenght in carriera e prima parte di una lunga opera musicale dedicata alle terribili esperienze legate alle dipendenze da droghe, un corposo biglietto da visita quello che presentano sul nostro sito questo quintetto austriaco che risponde al nome di Relinquished. Uscito inizialmente in digitale intorno alla metà dello scorso dicembre, e successivamente licenziato anche in versione fisica dalla tedesca NRT Records, questo “Addictivities (Part 1)” è un lavoro che sin da subito mi ha dato del grosso filo da torcere. Il loro riferimento principale sono essenzialmente gli ultimi Dark Tranquillity, a cui aggiungono sovente delle atmosfere opprimenti e claustrofobiche che richiamano spesso e volentieri gli ultimi Katatonia. I cinque austriaci non disdegnano nemmeno di infilare qualche improvvisa sfuriata di puro Death svedese, o persino Black Metal. La produzione è molto pulita e precisa, forse anche un po’ troppo per i miei gusti, ma tuttosommato è piuttosto in linea con i tempi attuali. E allora che cos’è che continua a non farmi apprezzare come dovrebbe questo lavoro? Seguendo un po’ il filo dei miei pensieri, la prima cosa che fin dai primi ascolti non mi è proprio piaciuta è la prova vocale di Sebastian Bramböck, il cui screaming non sempre sembra interpretare al meglio i riffs della coppia d’asce Anton KeuschnickSimon Dettendorfer. Non so visto il tema trattato, forse un utilizzo più consistente delle clean vocals avrebbe sicuramente giovato, ed il loro buon impiego nell’opener “Expectations” dimostra che forse un loro maggiore utilizzo avrebbe giovato molto al disco. L’altro fatto da segnalare è che non sempre i brani riescono a risultare incisivi, mostrando poi una decisa flessione soprattutto nella seconda metà del disco. Tuttavia, non posso non negare che con l’aumentare degli ascolti, questo “Addictivities (Pt. 1)” inizia a mostrare anche qualche lato positivi. “Bundle Of Nerves” e la successiva “Avalanche Of Impressions” possiedono un loro fascino. Buona anche “Damage For Good” con la sua atmosfera decadente. Il resto del disco francamente non mi lascia molto in testa. Certo, è anche da evidenziare come il loro genere non sia proprio la mia “cup of tea” preferita, ma insomma alla sufficienza stirata ci arriviamo abbastanza agevolmente. Vedremo se con la seconda parte riusciranno a fare meglio.

BRIEF COMMENT: Third work for the Germans Relinquished, who with this album entitled “Addictivities Pt. 1”, begin a long concept focused on drug addiction. Their style is very reminiscent of the last Dark Tranquillity, but with oppressive atmospheres reminiscent of the last Katatonia. “Addictivities Pt. 1” is a record that needs several listenings to be able to show its positive sides, but despite some very interesting tracks, let’s say that the work is at a level of full sufficiency.

Contatti: Facebook
Etichetta: NRT Records
Anno di pubblicazione: 2019
TRACKLIST: 01. Expectations; 02. Bundle Of Nerves; 03. Avalanche Of Impressions; 04. Pulse; 05. Damage For Good; 06. Syringe; 07. Zeri; 08. Into The Black; 09. Void Of My Ashen Soul
Durata: 48:48 min.

Autore: KarmaKosmiK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.