SARASTUS
“II – Toinen Tuleminen”

Anche se li avevo adocchiati sul finire dell’estate scorsa con il loro esordio assoluto “Demo I”, avevo deciso di non occuparmene subito ma di aspettare qualche mese ancora in modo da presentarvi i Sarastus in occasione dell’uscita del loro debutto sulla lunga distanza. Ora che “II – Toinen Tuleminen” è stato finalmente pubblicato, eccomi a introdurvi questo duo finlandese composto da Hukka alla voce e Vardøger agli strumenti che, mi viene da dire quasi ovviamente data la loro provenienza e se avete ormai imparato a conoscere i miei gusti, si cimentano nel più classico Black Metal di scuola finlandese, inflazionato solo per brevissimi tratti da elementi di stampo Bathory. Ecco, la recensione potrebbe anche terminare così, oppure potrei tranquillamente copiarvi quella che più o meno un anno fa ho scritto per “Devotion For The Devil” degli Aegrus, ironia della sorte anche loro un duo. Mia pigrizia o loro prevedibilità? Nessuno dei due casi perché, molto più semplicemente, i Sarastus incarnano alla perfezione quello che per me è un suono quasi “feticcio” che difficilmente mi stanca o delude, un Black orgogliosamente refrattario a qualsivoglia elemento innovativo e sempre pronto a colpire coi suoi riff scarni e morbosamente ossessivi. Se come me adorate questo genere ed in particolare questo approccio che accomuna ma allo stesso tempo rende inconfondibili gruppi come Horna, Sargeist, Behexen, Satanic Warmaster e tantissime altre realtà, allora sarà altamente improbabile che non rimaniate irretiti dal riffing glaciale ed ipnotico di pezzi come “Tielle Tuntemattomalle” e “Hautakammio” o “Toinen Tuleminen”, giusto per limitarmi a quelli che mi hanno colpito maggiormente. Insomma, qua la sto tirando decisamente per le lunghe. Questo “II – Toinen Tuleminen” pone i Sarastus come una tra le migliori nuove leve del genere, a prescindere dalla loro quasi pedissequa rielaborazione di una lezione già sentita e risentita. Perché se gira e rigira le coordinate stilistiche sono sempre quelle, per fortuna ogni tanto si trova qualche band che, come loro, riesce a rendere maledettamente godibile un genere ampiamente sviscerato in tutte le sue forme e che sembrerebbe non aver più molto da dire.

BRIEF COMMENT: After the pretty good debut with “Demo I”, finnish duo Sarastus has delivered its first full length “II – Toinen Tuleminen”, a great album that will surely delight every fans of Horna, Sargeist, Behexen and Satanic Warmaster. Though their influence is evident in Sarastus‘ riffing, Hukka and Vardøger have been able to release seven little mesmerizing gems that you shouldn’t miss if you like this genre.

Contatti: Facebook
Etichetta: Wolfspell Records
Anno di pubblicazione: 2016
TRACKLIST: 01. Tielle Tuntemattomalle; 02. Hautakammio; 03. Sanat Kuolleiden; 04. Toinen Tuleminen; 05. Pahan Ruumiillistuma; 06. Valontuoja; 07. Yllä Kylmän Maan
Durata: 29:46 min.

Autore: Iconoclasta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.