SLAYER
“Seasons In The Abyss”

L’improvvisa scomparsa di Jeff è stato veramente un duro colpo da mandare giù per il sottoscritto, così come ritengo lo sia stato per tutti gli amanti del metal e della musica in generale. Per molti della mia generazione, gli Slayer hanno rappresentato il primo vero contatto con i lidi estremi del metal, quali il Death o il Black, essendo i loro indimenticabili lavori (“Reign In Blood” in primis), una sorta di stato embrionale, assolutamente seminale, per la fase di estremizzazione del metal iniziata verso le fine degli anni ’80, primi anni ’90. Testi pseudo-satanici, serial killer e quanto altro, abbinati ad una musica massacrante e che ti toglieva il respiro non poteva non far colpo su giovani ragazzi in piena crisi adolescenziale.

Personalmente, ho sempre preferito Jeff al suo compagno Kerry King, per via di una tecnica leggermente superiore, accompagnata ad una presenza e modo di fare più saldo e meno “cazzone” del suo compare. Non dimentichiamoci poi che a livello di songwriting Jeff ha tirato giù da solo pezzi da novanta come “Angel Of Death”, “Postmortem”, “South Of Heaven” e “War Ensemble”, risultando in molti casi decisamente più prolifico di Kerry.

Tornando a noi, perchè la mia scelta di recensire “Seasons In The Abyss” tra la mitica produzione che va dalle 1983 al 1996? Molti di voi diranno “sti cavoli!”, ma in realtà questa mia decisione di omaggiare Jeff attraverso questo lavoro è dovuta al fatto che, pur essendo leggermente più debole rispetto ai due mostri sacri “Reign In Blood” e “South of Heaven”, rimane comunque il mio primo disco ascoltato degli Slayer quando ero poco più che un giovane adolescente. Capirai, provenendo da una totale ossessione verso i Metallica e Guns N’ Roses, nonchè dall’allora attuale esplosione del fenomeno grunge, il mettere mano ad un disco che inizia con il riff mitragliante di “War Ensemble”, è stato per me il simbolo di un nuovo svezzamento musicale. Eppure, nonostante qualche fillerino come “Temptation” o “Born Of Fire”, anche “Seasons In The Abyss” è un signor capolavoro che racchiude in sè le anime delle due precedenti ed acclamate release, ovvero la furia e la devastazione che stanno alla base di “Reign In Blood” (la terribile accoppiata “War Ensemble”“Blood Red”), messe a confronto con il sound più lento e sulfureo esplorato in “South of Heaven” (la stessa title-track o “Dead Skin Mask”). Accanto a queste sonorità, si ravvisa anche un deciso avvicinamento verso lidi più tipicamente Hardcore, un genere che Jeff ha sempre amato, in brani decisamente riusciti come “Spirit In Black”, “Expendable Youth” o “Hallowed Point”, influenze che diverranno sempre più decisive sul future “Divine Intervention”.

Per molti “Seasons In The Abyss” è ritenuto l’ultimo lavoro degno del nome Slayer. Non so se questo sia vero o no, per esempio a me “Divine Intervention” piace abbastanza, ma di certo il successivo abbandono di Dave Lombardo generò molto malcontento fra i fan, portandoli all’estremismo di bollare come inutile tutta la successiva produzione della band. Ma queste sono solo chiacchiere da bar, e che c’entrano decisamente poco con il piccolo tributo che noi di Hypnos Webzine abbiamo voluto fare a Jeff Hanneman.

Addio Jeff

BRIEF COMMENT: “Seasons In The Abyss” is a work that encloses in itself the wrath and brutality of “Reign In Blood” and the dark and sulfurous mid-tempos of “South Of Heaven”, together with a strong presence of an Hardcore influence (a music style loved by Jeff). The presence of many killer songs like “War Ensemble”, “Spirit In Black” or “Dead Skin Mask” makes “Seasons In The Abyss” another great masterpiece from Slayer. Goodbye Jeff!

Etichetta: Def American
Anno di Pubblicazione: 1990
TRACKLIST: 01. War Ensemble; 02. Blood Red; 03. Spirit In Black; 04. Expendable Youth; 05. Dead Skin Mask; 06. Hallowed Point; 07. Skeletons Of Society; 08. Temptation; 09. Born Of Fire; 10. Seasons In The Abyss
Durata: 42:27 min.

Autore: KarmaKosmiK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.