SOLITVDO
“Immerso In Un Bosco Di Querce”

Non c’è niente da fare, molte delle rivelazioni dell’anno passato mi si stanno presentando solo adesso. Dopo gli scenari psichedelici dipinti dagli Atom Made Earth, ora è il momento della one man band cagliaritana Solitvdo, il cui full-lenght di debutto “Immerso In Un Bosco Di Querce” è per il sottoscritto una delle migliori release in ambito Black dell’anno appena trascorso. Ma andiamo con ordine. Il progetto muove i primi passi nel marzo del 2011 su iniziativa del polistrumentista DM, che riesce a portarlo al debutto l’anno successivo con “Demo MMXII”; per l’uscita di “Immerso In Un Bosco Di Querce” bisogna aspettare il settembre del 2014, quando viene rilasciata dalla Eremita Produzioni una tape limitata a sole 48. Tanto basta per attirare l’attenzione della tedesca Naturmacht Production, che si interessa al progetto e decide di ristampare a dicembre il lavoro in una curatissima versione digi-CD.

Etichettare la musica dei Solitvdo con il generico termine Black Metal è decisamente limitante per un lavoro così ricco di sfumature ed influenze. Le chitarre sono compresse in un nucleo centrale in continuo mutamento da cui emergono passaggi che rimandano ai primi lavori dei Drudkh ma anche sconfinamenti nel Doom e in rocciosi mid-tempo. Le tastiere danno invece la pennellata finale, arricchendo il quadro sonoro di sfumature più ricche e personali. L’opener “Rivolta!” è un vero e proprio manifesto del sound creato dai Solitvdo, un emozionante ed epico mid-tempo dove, tra atmosfere maestose e violini incantati, il mastermind DM riesce anche ad inserire uno stupendo assolo di chitarra. La successiva title-track poggia le sue basi su di un arpeggio distorto di vaga derivazione Depressive, anche se il tutto acquista una luce personale, come una profonda riflessione interiore sulla propria esistenza terrena. “Altvm Silentivm” è un breve intermezzo per chitarra acustica e pianoforte, che emerge lentamente dal rumore delle fronde scostate dal vento, per poi sfociare nella lunga “…Al Tramonto Il Cielo In Fiamme”. Ancora una volta, DM si dimostra veramente baciato dall’ispirazione, con un brano che forse più di tutti mostra una personalità compositiva davvero di alto livello. C’è pochissimo di Black Metal, giusto qualche riff in tremolo, eppure ogni cosa contribuisce a renderlo tale, oltre che un concentrato di emozioni da far spavento. “Nella Solitudine Il Divino” chiude il disco con una lunga suite, forse meno emozionante degli altri brani, ma comunque degno finale per questo “Immerso In Un Bosco Di Querce”.

Sfido chiunque abbia la voglia ascoltare sul Bandcamp della band il precedente demo “Demo MMXII” a riconoscere la stessa band di “Immerso In Un Bosco Di Querce”, segno di un evidente salto di qualità che ha sicuramente dell’incredibile. Insomma, non so che altro altro dirvi per convincervi a supportare questo progetto. Qui c’è un capolavoro, c’è davvero ben poco altro da dire.

BRIEF COMMENT: “Immerso In Un Bosco Di Querce”, first full length by Sardinian one man band Solitvdo, is a perfect example of personal, intimate and melodic Black Metal album. In its sound, created by a powerful and compressed nucleus of guitars, Black and Doom Metal influences and some robust epic mid-tempos are merged in an incredible final result, giving birth to astonishing tracks such as “…Rivolta!” and the title-track.

Contatti: Facebook
Etichetta: Eremita Produzioni (Tape Version) / Naturmacht Prod (Cd Version)
Anno di Pubblicazione: 2014
TRACKLIST: 01. Alba; 02. …Rivolta!; 03. Immerso In Un Bosco Di Querce; 04. Altvm Silentivm; 05. Al Tramonto Il Cielo In Fiamme; 06. Nella Solitudine Il Divino
Durata: 50:19 min.

Autore: KarmaKosmiK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.