NJIQAHDDA
“Yrg Alms”

Dopo questo lungo excursus agostano passato tra Njiqahdda, Njiijn e Oaks Of Bethel, come la classica ciliegina sulla torta, concludiamo questo speciale andando a parlare del tanto acclamato “Yrg Alms”. Infatti, come ho già detto in tante occasioni, questo lavoro può definirsi come il lavoro più completo e maturo composto finora dai Njiqahdda, e non è certo un caso che la sua pubblicazione sia affidata nuovamente ad un nome di peso come la Pagan Flames. Sin dalle prime note di “Ingratuu Maate Lagentii”, è possibile notare come la produzione sia praticamente perfetta. Tutto risulta curato nei minimi dettagli, il Black Metal viene messo da parte in favore di un approccio che potremmo definire come Post-Black venato di vaghi afflati Progressive. Continua a leggere

NJIIJN
“Aartu Negri”

Ultimo lavoro del 2009 a nome Njiijn, questo “Aartu Negri Or The Perfection Of Pitch Black Wisdom” è il disco che non ti aspetti da questo folle progetto. Pur avendo la medesima cover degli EP precedenti “Asqvaalru” e “Graisentraa”, questo nuova uscita vira inaspettatamente su lidi acustici ai limiti dell’Ambient. La lunga “Toa Ura Shadoni” è dominata da un lungo fraseggio di sola chitarra acustica con un sottofondo di rumori ambientali, che sciorina senza sosta delicate melodie dal sapore quasi spagnoleggiante. L’altro brano dell’EP è invece “Delta Ortt”, dalla durata meno impegnativa e dai suoni ed atmosfere vagamente spaziali, semplicemente creati da un semplice loop di synth ed un delicato pattern di batteria. Pur essendo una traccia estremamente ripetitiva, riesce comunque ad avere un forte effetto rilassante sulla mente dell’ascoltatore. Insomma, questo “Aartu Negri”, insieme al cugino “Asqvaalru”, rappresentano senza alcun dubbio la parte migliore del progetto Njiijn. 

BRIEF COMMENT: This EP, together with its cousin “Asqvaalru”, represent the best releases from the project Njiijn. In particular, this “Aartu Negri” has only two tracks, one totally acoustic with a spanish flavour (“Toa Ura Shadoni”) and the other shows a space sound (“Deltaa Ortt”).

Contatti: Bandcamp
Etichetta: E.E.E. Recordings
Anno di Pubblicazione: 2009
TRACKLIST: 01. Toa Ura Shadoni; 02. Deltaa Ortt
Durata: 24:22 min.

Autore: KarmaKosmiK

NJIQAHDDA
“Isi”

Rispetto alla totale inutilità dell’EP “Sombre Fortu”, questo “Isi” è senza alcun dubbio un lavoro che rientra tra le uscite di fascia superiore del duo americano. Pur essendo una lunga monotraccia di quasi quaranta minuti, i Njiqahdda riescono ad ottenere un convincente sunto di tutte le anime musicali fin qui intraviste. C’è la diretta connessione con il prossimo “Yrg Alms”, richiami ai colori vividi di “Nji. Njiijn. Njiiijn”, ma anche tanto Black Metal, sia nella sua forma più pura e tirata, sia in movimenti più lenti che sfiorano il Depressive. Non manca nemmeno qualche stramberia elettronica tipica dei Njiijn, come quella che appare verso il ventiseiesimo minuto. Tuttavia, pur avendo molti riffs e melodie interessanti, a questo “Isi” manca una certa coerenza nel suo sviluppo. Infatti, risulta essere estremamente forte la sensazione di avere a che fare più con una serie di movimenti assemblati un po’ alla rinfusa, che ad una vera e propria suite strutturata. Questo è l’unico difetto che possiamo associare a questo “Isi”, ma ripeto è comunque un lavoro decisamente interessante e che vale la pena ascoltare in tutta la sua durata.

BRIEF COMMENT: Before releasing the masterpiece “Yrg Alms”, Njiqahdda published this long monotrack EP called “Isi”. Almost fourty minutes where we can listen to , mixed up together, all the different nuances of the Njiqahdda‘s music. Not always well assembled, but it’s a nice work to own.

Contatti: Bandcamp
Etichetta: E.E.E. Recordings
Anno di Pubblicazione: 2009
TRACKLIST: 01. Isi
Durata: 38:34 min.

Autore: KarmaKosmiK