AARA
“So Fallen Alle Tempel”

Quando arriva una richiesta dalla Naturmacht, oramai mi viene istintivo aspettare di trovarmi alle prese con un gruppo che veleggia tra l’Atmospheric Black Metal e l’Ambient. Anche con questi Aara, un duo elvetico formatosi l’anno scorso e alla prima esperienza sulla lunga distanza, è andata così, ma una volta che sono andato a dare un’occhiata più da vicino a questo loro “So Fallen Alle Tempel” sul Bandcamp della label tedesca mi sono balzati all’occhio due particolari che in qualche modo mi hanno incuriosito e attratto magneticamente: da una parte l’artwork, con quella che sembra proprio essere una rielaborazione grafica del duomo di Milano, dall’altra un commento che faceva riferimento ad un non meglio precisato connubio tra il Black e i canti gregoriani. Sarà che certe copertine mi riportano inevitabilmente al “De Mysteriis Dom Sathanas”, sarà che in questi giorni ho dato una possibilità, però poi pentendomene, alla nuova trasposizione sul piccolo schermo de “Il Nome Della Rosa”, fatto sta che mi sono trovato nella giusta disposizione di spirito per andare a scoprire cosa si celasse dietro questo nuovo progetto. Continua a leggere

DRUZHINA
“Third Henosis”

Nati nel 2006 su iniziativa di quattro musicisti di diversa nazionalità ma residenti tra la Svizzera e la Danimarca, i Druzhina (traslitterazione del cirillico Дружина, nome di antichi guerrieri d’élite) hanno alle spalle una discografia piuttosto ampia, avendo già potuto rilasciare due album, “Echoes Of Distant Battles” e “Kosmonoetika”, ed un EP, “Опричник”, pubblicati tra il 2008 e il 2011. Pur trattandosi di lavori tutto sommato apprezzabili, queste uscite non riuscivano però mai a piazzare la zampata in grado di farle diventare ascolti imperdibili, cosa che invece accade con questo loro nuovo “Third Henosis”. Saranno i quattro anni di gestazione, sarà la maggior esperienza alle spalle o chissà che altro, fatto sta che questa volta i Druzhina sembrano aver raggiunto la piena maturazione compositiva, sfornando un album che è molto più di un passo avanti rispetto alla loro precedente produzione, forte com’è di una consistenza e di una intensità che non vanno scemando di ascolto in ascolto, ma anzi spingono a premere il tasto “play” più e più volte. Continua a leggere

DARKSPACE
“III I”

Quante sono le band che hanno saputo esplorare nuovi orizzonti sonori e, allo stesso tempo, rimanere immuni da derive avanguardistiche fin troppo sperimentali? E tra queste, quante quelle che hanno alzato sempre di più l’asticella, uscita dopo uscita, non perdendo un briciolo della propria originalità e rimanendo coerenti con quanto portato avanti fin dagli esordi? Uno dei gruppi che meglio risponde a tali caratteristiche è senza ombra di dubbio il progetto Darkspace che, senza tanti inutili proclami od operazioni di merchandising e promozioni eclatanti come ormai da tempo se ne vedono anche nel panorama del metal estremo, torna a farsi sentire ad un lustro dall’ultimo lavoro con questo “III I”. Continua a leggere