THERION
“Sirius B”

Ho considerato per troppo tempo “Sirius B” come il fratello minore di “Lemuria”, non saprei dari una ragione principale per questa mio errato giudizio, forse potrebbe essere dovuto al fatto che all’epoca comprai in offerta la versione a doppio cd contenente entrambi i lavori, e come spesso succede con i doppi cd, mi soffermai a lungo su “Lemuria”, il lato a, e tralasciando di approfondire con cura questo “Sirius B”. Poi, guardandomi alcuni dei molteplici live pubblicati dalla band nel corso di questi anni, ho iniziato con il tempo a riscoprirlo. Un po’ come poi è capitato con “Secret Of The Runes”. Ed in effetti, pur ritenendolo ancora un pelino sotto il fratello “Lemuria”, devo anche ammettere che ci siano al suo interno bran i dalla notevole caratura, tipo l’opener “Blood Of Kingu” o “Dark Venus Persephone”, una specie di seguito “Birth Of Venus Illegittima”. Sicuramente i brani inseriti dal buon Johnsson in questo “Sirius B” risultano meno immediati come approccio complessivo e quindi veniva richiesta una dose di attenzione certamente maggiore rispetto al fratello “Lemuria”, che probabilmente all’epoca non concessi. Anche perchè, a parte le due tracce sopra citate, le due parti di “Kali Yuga”, costituiscono le vette indiscusse del disco, mentre un’altra traccia assolutamente degna di menzione è “Melek Taus”, brano di puro ed incontaminato Heavy Metal, dotato anche di ottimi intrecci vocali che richiamano molto a “Secret Of The Runes”. Certo, qualche passo falso ci sta come la lenta “The Wondrous World of Punt” e la oscura ma estremamente noiosa title-track, di cui consiglio però l’ascolto della versione presente su “The Miskolc Experience”, ma nulla di veramente disastroso. Insomma, pur non discostandosi dallo stile del fratello “Lemuria”, “Sirius B” conferma ulteriormente l’eccellente stato di forma che in quel periodo avevano il buon Christopher e i suoi Therion.

BRIEF COMMENT: Musically, “Sirius B” is not very different from its brother “Lemuria”, but, in my opinion, it has tracks less immediate and also apparently less powerful, respect to “Lemuria”. Instead, Therion were able to write down very powerful songs as “The Blood Of Kingu”, “Dark Venus Persephone” or the two part of “Kali Yuga”.

Contatti: Sito Ufficiale
Etichetta: Nuclear Blast Records
Anno di Pubblicazione: 2004
TRACKLIST: 01. The Blood Of Kingu; 02. Son Of The Sun; 03. The Khlysti Evangelist; 04. Dark Venus Persephone; 05. Kali Yuga, Part 1; 06. Kali Yuga, Part 2; 07. The Wondrous World Of Punt; 08. Melek Taus; 09. Call Of Dagon; 10. Sirius B; 11. Voyage of Gurdjieff (The Fourth Way)
Durata: 42:19 min.

Autore: KarmaKosmiK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.