THRONEUM
“Oh Death…Oh Death…Determinate, Preach and Lead Us Astray…”

Dopo la scorpacciata agostana di Njiqahdda e soci, ritorno dopo un breve periodo di (falso) riposo ad occuparmi delle uscite presenti, andando a parlare di un gruppo con il quale entrai in fissa una quindicina di anni fa, ossia i deathster polacchi Throneum. Autori di una discografia sterminata, al quale provai a stare dietro per un po’ tempo, e di cui consiglio vivamente l’ascolto dei primi due full-lenght, “Old Death’s Lair” del 2001 e “Mutiny Of Death” del 2014, i Throneum suonano quello che un vecchio conoscente definiva scherzosamente Death Metal pane e salame, ossia un Death sporco e lineare, e con un’attitudine non molto distante dal Black Metal. O meglio, questo è quello che ricordavo, dato che l’ultima loro uscita che ho acquistato risale a “Deathcult Conspiracy” del 2009. Ora, mi ritrovo in questo 2020 funestato da questa maledetta pandemia, con questo loro nuovo lavoro dal pomposissimo titolo “Oh Death…Oh Death…Determinate, Preach and Lead Us Astray…” e sembra veramente di ascoltare un’altra band. È chiaro che in dieci anni molte cose possono cambiare, tuttavia da dei fieri trucidoni della vecchia scuola come loro era totalmente inaspettato un lavoro di questo tipo, dal taglio moderno e sperimentale, ricco di dissonanze e dove fanno capolino anche tastiere e voci femminili. In realtà, questi ultimi compaiono giusto nei tre intermezzi del disco, mentre le tre lunghe tracce ammassano senza sosta riffoni Black, tirate Death ed anche qualche passaggio che potremmo definire stravagante e che vorrebbe rappresentare il loro intendere l’Avangarde. Onestamente, a parte l’opener “Alpha: Soulside-Space-Stream” che si mantiene su un Death-Black standard, ma comunque dotato di passaggi abbastanza coinvolgenti, rimango piuttosto freddino al risultato finale di questo “Oh Death…Oh Death…Determinate, Preach and Lead Us Astray…”. Quasi sicuramente è un mio problema, visto che non vado per niente pazzo per questo tipo di sonorità, ma continuo a ritenere che questa loro trasformazione non gli si addica molto. È vero che non si possono fare sempre le stesse cose, e che con il tempo possa uscire fuori la voglia di uscire dalla propria comfort-zone, ma non riesco a non pensare al fatto che questa sia una evoluzione poco sensata per una band dal ricco passato come i Throneum.

BRIEF COMMENT: This new record from the polish Death Metal band of Throneum, it’s as far away I could imagine. I remember that their Death Metal was direct and brutal, while in this last work they seem to be total involved in a strange mix of Death Metal, Black Metal and a touch of Avantgarde. Honestly, I don’t like this kind of music, but it’s too difficult for me, as their old listener, to see them in this new suit.

Contatti: Bandcamp
Etichetta: Godz Ov War Productions
Anno di Pubblicazione: 2020
TRACKLIST:01. Alpha: Soulside-Space-Stream; 02. Beta: AGLA-on-Tetragrammaton; 03. Gamma: Agla-ON-Tetragrammaton; 04. Delta: Self-Appointed-Grandeur; 05. Epsilon: Agla-on-TETRAGRAMMATON; 06. Zeta: Archangel-Lucifer-God
Durata: 40:41 min.

Autore: KarmaKosmiK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.