VINTERBLOT
“Realms Of The Untold”

Se un nome come Vinterblot può di sicuro suggerire un’ascendenza Viking o quantomeno rimandare a delle sonorità riconducibili alla scena scandinava, assai meno prevedibile è sospettare come dietro a questo monicker si celi una realtà italiana, più precisamente un quintetto proveniente dalla provincia di Bari. Tralasciando sterili e inconcludenti dissertazioni su questa scelta, strana solo per chi pensa e vive col paraocchi, e lasciando parlare soltanto la musica, non si può certo negare che i nostri riescano a mettere a tacere ogni perplessità con il loro Death intriso di influssi Pagan e di qualche flebile reminiscenza Black. Bastano infatti già i primi istanti dell’opener “Evoked By Light” per essere catapultati ed imprigionati tra le pieghe di questo “Realms Of The Untold”, seconda prova sulla lunga distanza per i pugliesi dopo “Nether Collapse”. Se in questo frangente, che per me rimane l’apice del disco, i nostri si avvicinano molto ad un ideale connubio tra Dissection ed Amon Amarth, questo anche grazie ad un pregevole lavoro delle chitarre, con le restanti tracce il sound dei Vinterblot si fa più marcatamente Pagan/Death, con il quintetto che continua in ogni caso a macinare e ad inanellare un riff riuscito dietro l’altro, tornando a colpire il bersaglio grosso con il mid tempo di “Frostbitten” e le trascinanti “Unveiling The Night’s Curtain”, “The Summoning” e “Vagrant Spirits In A Misty Rainfall”. Neppure il tempo di rifiatare con il trasognante intermezzo acustico offerto da “…Of Woods And Omen” ed ecco che i nostri tornano alla carica con un altro pezzo niente male come “Stone Carved Silence”, che per certi aspetti mi ha riportato alla mente l’epicità degli Enslaved, per poi congedarsi con “Throne Of Snakes”, una traccia più lenta e pesante delle precedenti ma non per questo meno incisiva. Insomma, anche se mi sono limitato ad un’analisi tutt’altro che approfondita, spero che da quanto scritto traspaia come “Realms Of The Untold” sia dotato di un potenziale notevole e dirompente, ponendosi come un’uscita che meriterebbe di essere presa assolutamente in considerazione da ogni amante del genere. Anzi, dirò di più, fossero una band scandinava, i Vinterblot avrebbero mezza stampa specializzata appresso, invece purtroppo rischiano di passare sottotraccia come uno dei tanti gruppi che affollano la scena. A voi il compito, ma anche il piacere, di far si che ciò non accada.

BRIEF COMMENT: With “Realms Of The Untold”, italian band Vinterblot has delivered its second full length, a new opus made of powerful Pagan/Death. Though their sound isn’t somenthing really new being devoted to what has already been done especially by Amon Amarth, each one of their songs is a very good track that will surely delight every fan of the genre thanks to a pretty personal songwriting and a lot of mesmerizing riffs.

Contatti: Sito Ufficiale
Etichetta: Nemeton Records
Anno di pubblicazione: 2016
TRACKLIST: 01. Evoked By Light; 02. Frostbitten; 03. Unveiling The Night’s Curtain; 04. The Summoning; 05. Vagrant Spirits In A Misty Rainfall; 06. …Of Woods And Omen; 07. Stone Carved Silence; 08. Throne Of Snakes
Durata: 34:45 min.

Autore: Iconoclasta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.