WHERE THE SUN COMES DOWN
“Welcome”

Chi tra voi si fosse stupito per la stravagante copertina, disegnata da un bambino di tre anni, deve sapere che dietro questo monicker Where The Sun Comes Down si cela una delle colonne portanti del Metal italiano, ossia Thomas Hand Chaste. Batterista nella line up storica dei Death SS con Paul Chain, Andrea Vianella, questo il suo vero nome, seguì poi il Maestro nell’esperienza dei Paul Chain Violet Theater, dando il suo contributo in alcuni lavori solisti come “Life & Death” e il magnifico “Violet Art Of Improvisation”. Aiutato da un altro ex collaboratore di Paul Chain e Steve Sylvester, Alexander Scardavian, e con la partecipazione di Claud Galley, un altro suo storico compagno di avventure, in una manciata di brani, questo “Welcome” potrebbe essere definito come un disco totalmente fuori dal tempo. Chaste, insieme a Scardavian, tenta di ricreare con questo disco le sue esperienze passate al seguito del grande Paul Chain, proponendo un Heavy Doom pregno di atmosfere sulfuree e fangose, fatto di vocal acide ed arricchito con piccole pennellate di nera psichedelia. La produzione stessa è in pieno stile retrò, quasi live, capace di evocare quelle cantine umide ed ammuffite dove i Death SS componevano i loro primissimi pezzi. Insomma, “Welcome” non sarà certo un capolavoro di innovazione, ma personalmente ho adorato questo tentativo di ricostruzione filologica del Paul Chain’s sound, specialmente nelle tracce più sospese ed oniriche come “Voyage”, l’orrorifica title-track, arricchita da inediti vocalizzi del defunto Sanctis Gorham, o la conclusiva “Where The Sun Comes Down”, che annaspa in deliranti sperimentazioni sonore. Certo, non sempre la voce di Chaste si riesce a digerire completamente, anzi in alcuni frangenti risulta anche decisamente fastidiosa, ma d’altra parte un cantato pulito ed intonato avrebbe sicuramente stonato con le atmosfere allucinate di questo “Welcome”.

BRIEF COMMENT: With the help of Alexander Scardavian, Death SS‘s former drummer Thomas Hand Chaste has given birth to Where The Sun Comes Down, a project whose album “Welcome” is a tribute to the Heavy Doom of Paul Chain’s albums. So, maybe a bit nostalgic release, but there’s room for some good tracks.

Contatti: Sito Ufficiale (Label)
Etichetta: Minotauro Records
Anno di pubblicazione: 2017
TRACKLIST: 01. Mister Lie; 02. A Snowin’ Day; 03. Voyage; 04. Myself; 05. Welcome; 06. Because We Were Fools; 07. Where The Sun Comes Down
Durata: 62:22 min.

Autore: KarmaKosmiK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.